EventiIl Drago D'Oro diventa Italian Video Game Awards e porta con sé...

Il Drago D’Oro diventa Italian Video Game Awards e porta con sé molte novità

Al via i preparativi per l’evento che celebra l’eccellenza nel mondo dei videogiochi promosso da AESVI e diventato ormai un appuntamento atteso dalla stampa e dal pubblico nel mese di marzo di ogni anno. Forte del successo dell’ultima edizione, che ha visto salire sul palco ospiti dell’industria videoludica internazionale del calibro di Fumito Hueda e Hajime Tabata, il premio introduce a partire da quest’anno alcune importanti novità.

Si parte dal cambio del nome: non più Premio Drago D’Oro, ma Italian Video Game Awards. Un nuovo brand in linea con le principali manifestazioni del genere presenti a livello internazionale, che consentirà di posizionare l’evento anche al di fuori dei confini nazionali. L’iconica statuetta del Drago D’Oro, originale e ben riconoscibile, rimarrà invece un simbolo forte dell’evento come elemento di continuità con le passate edizioni del premio.

Altra importante novità la scelta di una nuova sede: la cerimonia di premiazione andrà in scena mercoledì 14 marzo 2018 nell’elegante cornice del teatro Vetra in pieno centro a Milano. L’evento, esclusivo e formale, porrà l’accento sul valore culturale e artistico del medium videogioco.

I 12 giurati definiranno le categorie degli Italian Video Game Awards 2018, le nomination e i vincitori nei prossimi mesi in vista della serata finale. Per quanto riguarda le produzioni Made in Italy, invece, si è aperta la raccolta delle candidature dei titoli realizzati in Italia e pubblicati tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2017. I videogiochi potranno ricevere una nomination per le categorie di premiazione relative ai giochi italiani: Best Italian Game e Best Italian Debut Game. La giuria potrà anche decidere di assegnare un premio speciale: Special Italian Award.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il regolamento per i premi dedicati ai videogiochi italiani candidati agli Italian Video Game Awards sul sito della manifestazione: www.italianvideogameawards.com.

Articoli correlati

Dario Caprai
Non capisce niente di videogiochi ma, dal momento che non lo sa, continua a parlarne, imperterrito. Tanto è vero che il tempo preferisce passarlo a scrivere, a leggere, a vedere un film, a seguire e praticare sport, a inveire per il fantacalcio, a tenersi informato su tecnologia e comunicazione piuttosto che con un DualShock in mano. In tutto questo è, però, uno degli admin di PlayStationBit da tempo ormai immemorabile.