PokéMon GO: vietata l’uscita in Cina

PokéMon GO: vietata l’uscita in Cina

Sembra che i fortunati mostriciattoli di casa Nintendo siano rimasti fuori dalla Grande Muraglia Cinese.

Stando ad un articolo pubblicato su Reuters, PokéMon GO, l’applicazione più scaricata del 2016, non raggiungerà il territorio cinese.

Ad ostacolare l’uscita è il governo del paese, il quale manterrà attivo il blocco fino a quando una commissione non ne avrà valutato rischi e pericoli: la Cina ritiene infatti l’applicazione e anche altri titoli basati sulla realtà aumentata, deleteri per l’incolumità delle persone e la sicurezza nazionale.

A validare la tesi del governo cinese saranno stati molto probabilmente gli spiacevoli eventi dei quali si è resa tristemente protagonista l’applicazione: numerosi sono stati gli incidenti nel corso del 2016, causati dalla disattenzione degli utenti, troppo presi a catturare pokémon.

Condannata è anche la geo-localizzazione dell’app, che esporrebbe il paese a pericoli di “sicurezza geografica”: PokéMon GO fa utilizzo anche di Google Maps, attualmente vietato in Cina.