In un’intervista condotta da GameInformer, Alicia Vikander ha parlato del suo ruolo nel nuovo film di Tomb Raider dicendo di essere felice dello sviluppo, poiché tratta le origini di Lara Croft. L’attrice ha dipinto Lara come un personaggio meraviglioso, in grado di conquistarsi un ruolo femminile importante nel mondo dei videogiochi e del cinema. Nel corso dell’intervista ha poi dichiarato

C’era bisogno di una nuova prospettiva e mi piace che il film tratti una storia d’origine. Così facendo abbiamo la possibilità di vedere il modo in cui Lara è diventata l’eroina d’azione che tutti conosciamo. Sei hai un personaggio che ami e se hai la possibilità di vederlo crescere attraverso una storia che parla delle origini, allora hai la possibilità di poter far conoscere il tuo personaggio, di immedesimarti in esso, di relazionarti con lui a un livello più umano.

Quando poi le è stato chiesto se avesse giocato qualche titolo della saga, la Vikander ha risposto che sebbene non avesse una PlayStation, giocò a Tomb Raider a casa di un amico. In seguito ha giocato l’Anniversary Edition quando era nel pieno della sua adolescenza. Ricordiamo che Tomb Raider uscirà al cinema il 15 marzo.