Publisher: Techland Developer: Techland
Piattaforma: PS4 Genere: Hack ‘ n ‘ Slash Release Date: 2015

Durante la GamesCom 2014 oltre a provare i titoli tripla A più attesi, abbiamo potuto scoprire giochi meno blasonati ma non per questo poco appetibili. Hellraid è sicuramente tra questi giochi: l’hack and slash di Techland nasce come una mod di Dead Island, ma visti i buoni risultati ottenuti gli sviluppatori decidono di ricavarne un gioco a parte. Cosa ha da offrire quindi, questo Hellraid? Scopriamolo insieme.

Hellraid_001

L’inferno sulla terra

La trama di Hellraid, dal poco che abbiamo potuto vedere durante la presentazione a porte chiuse in quel di Colonia, si presenta in maniera abbastanza semplice e lineare. Il nostro protagonista, discendente di una stirpe maledetta, ha il compito di salvare sua sorella ed estirpare le forze del male dalla terra, in modo da annullare la maledizione che perseguita il suo clan da generazioni. Nulla di nuovo o di inedito per il genere, ma come già anticipato abbiamo visto poco per dare un giudizio definitivo. L’ambientazione comunque, sembra fare da perfetto contorno alle vicende e contribuisce a rendere credibile gli eventi del gioco.

A suon di fendenti dovremo farci strada tra le forze del male per salvare nostra sorella
A suon di fendenti dovremo farci strada tra le forze del male per salvare la terra e la nostra famiglia

Un mix tra Dead Island e Oblivion

Così l’hanno definito gli sviluppatori stessi, per dare un’idea generale delle dinamiche di gioco che vedremo in Hellraid. Nonostante il paragone sembri alquanto bizzarro non è del tutto campato per aria. Il titolo di Techland infatti riprende alcune meccaniche action già viste in Dead Island, migliorandole e approfondendole, unendole a fasi RPG simili a quelle di Oblivion, da cui Hellraid prende spunto anche per l’ambientazione fantasy.

Hellraid offrirà un'esperienza di combattimento piuttosto approfondita, lontana dal semplice "button mashing"
Hellraid offrirà un’esperienza di combattimento piuttosto approfondita, lontana dal semplice “button mashing”

Ci troveremo quindi di fronte ad un hack and slash dinamico, ma lontano dal semplice “button mashing”, che ci obbligherà a fare attenzione ai nemici e alle loro caratteristiche, obbligandoci a parare e schivare al momento giusto invece che “menare le mani” in qualsiasi situazione. Il nostro protagonista avrà anche un livello di stamina limitato, che ci consentirà di eseguire un certo numero di azioni prima di ricaricarsi obbligando il giocatore ad eseguire offensive ragionate. A proposito di combattimento, Hellraid metterà a nostra disposizione un’ampia scelta di armi bianche e magie, per darci la possibilità di affrontare diversi tipi di nemici con tanti approcci e armi differenti, adeguati alla situazione e potenziabili attraverso un sistema di crafting, che purtroppo non ci è stato rivelato. Unico neo del brillante sistema di combattimento ci é sembrata l’intelligenza artificiale che è sembrata leggermente impacciata, ma queste sono solo impressioni dato che non abbiamo potuto provare Hellraid pad alla mano.

1
2
CONDIVIDI
Articolo precedenteDayZ non sarà esclusiva PlayStation 4!
Prossimo articoloEmozionante trailer per F1 2014
Gennaro Favatà
Detto anche "Giovanni", dagli amici di Ubisoft. Newser, inviato, grafico e se sei fortunato lo trovi anche sul forum di PlayStation Bit. Ama alla follia fumetti, cartoni animati, videogiochi e quanto di più colorato e non-sense ci sia, non disdegnando però generi più dark come l'horror e il noir. Inoltre, come ogni eroe che si rispetti, sa trattenere il fiato per 10 minuti.