Il mondo reale è fantastico, ricco protagonisti, di personaggi secondari, missioni da completare ed eventi che verranno riportati sui libri di storia, senza contare il comparto grafico incredibile. Molto più in piccolo però il suddetto mondo è uno spazio popolato da miliardi di piccole realtà, con ognuno di noi protagonista di una sua avventura in miniatura che, si spera, giungerà al tanto agognato happy ending, qualunque esso sia per ognuno di noi. Ebbene, se il mondo è una sfida, perchè i videogames si concentrano su eventi improbabili come un soldato che da solo salva il mondo da milioni di cattivi, oppure un eroe senza macchia e senza paura che scopre di avere poteri speciali con cui combattere avversari super malvagi?
Noi ci schieriamo contro questa tendenza e vi proponiamo 5 giochi “normali”, ispirati alla vita di tutti i giorni, situazioni che reputiamo meriterebbero di essere digitalmente raccontate e vissute alla pari degli eventi di un Kratos o di un Nathan Drake qualsiasi.

1- Calcio a 5

So cosa state pensando, che EA è arrivata prima di noi in questo settore, che il calcetto, volgarmente chiamato, è già stato sfruttato per FIFA Street, con risultati discreti, ma quello di cui parliamo non è il volgare “Messi VS Cristiano Ronaldo”, bensì una situazione completamente diversa, quella in cui ci si trova a poche ore dall’inizio della partita a chiedersi chi sarà il decimo uomo necessario per non lasciare un team in inferiorità numerica.
Il vero dramma di giocare saltuariamente con persone casuali infatti non è tanto la partita in sé, quanto quello che la precede, fattore che sarà pienamente presente in “Calcio a 5”, il gioco infatti avrà la piena collaborazione di un monolite della comunicazione come WhatsApp, per dare veramente il senso di suspance nel riuscire a trovare altri 9 elementi che condividano la passione per il pallone e siano disponibili in tal giorno alla tal ora.
Con svariate licenze ufficiali, tra cui il malfamato campetto in cemento dell’oratorio locale, ed una resa degli infortuni eccellente grazie alla potenza di PlayStation 4, urlerete di dolore nel vedere gomiti e ginocchia sbucciate sul campo in sassolini con sporadiche comparse di erba sintetica, sotto un tendone che d’inverno tocca i -40°, con popolani che pescano nel ghiaccio, ed estate raggiunge temperature sahariane di +50°, con tanto di portiere a rischio di trasformazione in mummia. Tutto questo è Calcio a 5, un’esperienza a 360 gradi nel mondo del pallone non professionistico ma 100% agonistico, che vi terrà incollati agli schermi delle vostre TV, sperando che Massimo non tiri pacco all’ultimo lasciandovi in 4 contro 5.

calcetto a 5 funny meme img