Non abbiamo ancora fatto in tempo a riprenderci dai festeggiamenti in occasione del nuovo anno, che siamo già qui, pronti a consigliarvi cosa acquistare (e cosa no) nel primo mese di questo lungo 2017. Mentiremmo se scrivessimo che si inizia fortissimo, si parte velocissimi e così via, giusto per racimolare qualche click. In ogni caso, nel caso siate con le mani in mano nonostante i numerosi regali videoludici ricevuti, abbiamo in mente qualcosa per voi.

Di seguito, preceduti da una legenda indicativa, trovate i nostri consigli per gli acquisti mensili almeno per ciò che concerne le console Sony viventi, ossia PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita, ma a questo link potete trovare l’elenco completo delle uscite, anche per i mesi futuri.

  • “Protagonista” è IL gioco che aspettiamo con maggiori aspettative;
  • “Da tenere sott’occhio” sono tutta una serie di videogiochi che non dovrebbero deludere le aspettative, e che aspettiamo con una certa impazienza;
  • I “Jolly” sono quei titoli, magari poco pubblicizzati, ma che potrebbero rivelarsi piccole gemme;
  • Le “Trashate” sono invece giochi che, speriamo di sbagliarci, ma potrebbero rivelarsi delle “cagate pazzesche” [cit.]: proprio per questo però potrebbero meritare l’acquisto, giusto per farsi quattro risate, anche per tutta una serie di ragioni sbagliate.

PROTAGONISTA: Resident Evil VII Biohazard

DA TENERE SOTT’OCCHIO: Hatsune Miku Project Diva Future Tone, Gravity Rush 2, Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue, Yakuza 0, DIGIMON WOLRD: NEXT ORDER, Tales of Berseria

JOLLY: Spheroids, Siegecraft Commander, Fate/Extella: The Umbral Star, Double Dragon 4

TRASHATE: Sylvio

Dario Caprai
Ormai legato anche affettivamente a PlayStationBit, predilige ormai tutto quello che punti alla semplicità e che magari non costringa a decine di ore di subquest, considerato il tempo libero sempre più scarso (Batman Arkham e Fallout permettendo). Filosenecano, crede che non esista cosa migliore del dedicare tempo a sé stessi e alle proprie passioni, con buona pace di successi universitari, imperdibili Erasmus e brillanti carriere lavorative. Last but not least: adora le notizie trash.