Anche quest’anno, dopo l’ottimo risultato raggiunto nel 2017, il Comicon di Napoli apre le porte a fumettisti, cosplayer, espositori e giornalisti, pronto a farci immergere nelle innumerevoli realtà alternative dei nostri beniamini per farci tornare, per quattro magnifici giorni, i bambini di una volta con gli occhi colmi di meraviglia e i cuori pieni di gioia.

PlayStationBit ha dunque calcato il suolo della Mostra d’Oltremare di Napoli, grazie agli inviati Andrea Ciervo e Alessia Festa, avendo il piacere di partecipare al compleanno del Comicon, il Salone internazionale del fumetto e del gioco giunto alla sua ventesima edizione.

Venti anni e non sentirli!

Dal 1998 a oggi il mondo del fumetto italiano e internazionale, ma anche quello dei board game e dei videogame, ha subito diverse trasformazioni e il Comicon ha dimostrato di saper crescere insieme a esso. Con una giusta miscela di tradizione e innovazione, la mostra guarda al futuro senza dimenticare le sue radici; il percorso, infatti, comincia con un’esposizione di memorabilia.

Con un passo indietro e uno in avanti, Comicon accoglie i giovani e i più grandi e vede scontrarsi pilastri del fumetto italiano, come Giorgio Cavazzano, in un duello faccia a faccia con gli esponenti del nuovo fumetto, come quello di Simone Albrigi alias Sio. Oltre ai sopracitati artisti, troviamo altri famosi fumettisti come Angela Vianello e Giulio Rincione, Andrea Errico e Rosario Manco, che hanno avuto l’opportunità di fronteggiarsi in una sfida all’ultima matita sul ring. Gli artisti, guidati da un moderatore, hanno infatti dato libero sfogo al loro estro e alla loro creatività in una gara che ha attirato l’attenzione del pubblico avvicinando tutti, appassionati o meno, all’arte senza tempo del fumetto.

Tra gli ospiti è impossibile non menzionare Lorenzo Mattotti, brillante magister di questa ventesima edizione, e il genio Frank Miller, punta di diamante del Comicon 2018, autore di capolavori come Sin City e Batman. Anno uno, per citarne alcuni. L’artista americano ha poi incontrato un altro gigante, orgoglio del fumetto italiano, Milo Manara. I due disegnatori hanno inoltre annunciato, durante una conferenza, una futura e, sicuramente stellare, collaborazione.

Comicon ha inoltre ospitato esponenti internazionali del fumetto del calibro di Brian Azzarello, autore della serie 100 Bullets, e Mike Allred, creatore di Madman, ma anche grandi nomi dalla matita tricolore come Zerocalcare, Leo Ortolani, Roberto Recchioni, Tanino Liberatore, Paolo Mottura, Lorenzo Pastrovicchio e molti altri. Una fiera che non ha deluso le aspettative e che si conferma ancora una volta un’eccellenza.

Delle forbici per domarli tutti!

Un ultimo tributo desideriamo come sempre farlo ai cosplayer, pilastri della fiera stessa. Abbiamo rincontrato vecchie conoscenze tra cui gli intramontabili Jack Sparrow, Deadpool, Ezio Auditore e Wonder Woman e volti nuovi come i personaggi de La casa di carta e The Young Pope. Non sono mancati poi cosplay più ironici e spiritosi che ci hanno strappato un sorriso a prima vista, come quello dedicato a Le follie dell’imperatore e la casa “vivente” del film Up.

Altri, invece, ci hanno colpito per la straordinaria fattura, la minuziosa cura dei dettagli e, talvolta, l’incredibile somiglianza degli interpreti con i personaggi reali come Rick per The Walking Dead e l’avventuriero per Dark Souls (che potete ammirare sulla nostra pagina Facebook). Non sono mancati poi cosplay onnipresenti, ma sempre apprezzati, come i numerosi campioni di League of Legends e gli eroi di Overwatch. La mostra ha quindi ospitato una ricca varietà di personaggi, cosplayer meticolosi che fanno del travestimento una vera e propria arte e altri più improvvisati, ma sarcastici e originali. A nostro parere, tutti meritano una menzione speciale poiché contribuiscono a offrire al Comicon la classica e mai scontata atmosfera vivace.