Niantic sta, passo dopo passo, correggendo il tiro per quanto riguarda Pokémon Go, titolo free-to-play che, per quanto pieno di difetti, per almeno qualche settimana è riuscito a catalizzare su di sé un’attenzione senza precedenti, anche da parte della stampa generalista (e di PlayStationBit, che da un po’ di tempo a questa parte, come sapete, tratta anche il gaming mobile).

Dopo l’evento di Halloween, pare proprio che l’introduzione di altri cento mostriciattoli sia magari non proprio prossima, ma almeno certa per via di quanto trovato nel codice di gioco – per Natale, più probabilmente, assisteremo a qualche altro evento, piuttosto che a un aggiornamento di così vasta portata. L’anno giusto per vedere Chikorita, Cyndaquil e Totodile in Pokémon Go dovrebbe dunque essere il 2017, a nostro avviso.

Pokemon-go-001

Anche perché, a dirla tutta, piuttosto che aggiungere cento nuovi Pokémon, sarebbe prima il caso di inserire tutta la prima generazione con Ditto, Moltres, Zapdos, Articuno, Mewtwo e Mew, no? Non sappiamo nemmeno bene come le nuove creature saranno inserite: verrà introdotto, magari, un tasto di “switch” da una generazione all’altra, o tra un Rattata e l’altro avremo la possibilità di catturare uno Skarmory – rendendo così un’impresa titanica recuperare il giusto quantitativo di Dratini, al fine di ottenere Dragonite (da escludere invece il download di un altro file APK)?

A questo ci penserà Niantic; tutto quel che possiamo fare noi è “prepararci psicologicamente” all’arrivo della seconda generazione facendo il punto su novità, specie, valori ipotetici e quant’altro, grazie ai ragazzi di RankedBoost (www.rankedboost.com) che si sono lanciati in – piuttosto probabili – speculazioni, basandosi sui valori di Pokèmon Oro, Argento e Cristallo). Se è passato troppo tempo da quando avete giocato agli appena citati titoli Nintendo, o non li conoscete nemmeno, questo articolo fa per voi!

Cominciamo dunque con l’illustrare quali sono i cento Pokémon della seconda generazione, e cosa possiamo aspettarci a livello di nuove meccaniche di gioco a partire dalla pagina che segue. Infine, nell’ultima pagina, ci lanceremo alla scoperta di quali potranno essere i mostri più forti, anche se, è bene ribadirlo, Niantic ha apportato parecchie modifiche rispetto ai valori originali della prima generazione, potenziando nettamente qualcuno (Vaporeon ed Exeguttor, per dire), indebolendo, e tanto, altri (Gengar, Alakazam, Onix, ad esempio).

pokemon-go-second-generation-list-100-pokemon-update