Sviluppatore: Mothership Entertainment Publisher: Team17 Piattaforma: PS4 Genere: Strategico Giocatori: 1 PEGI: 12 Prezzo: 29,99 €

“Entro 200 anni, l’uomo dovrà trovare un modo per vivere su altri pianeti”.

Lo afferma da molto tempo lo scienziato Stephen Hawking e chissà se davvero, tra qualche secolo, l’umanità non debba per forza colonizzare altri orizzonti a causa di quello che la Terra diventerà, stando alle catastrofiche predizioni scientifiche. Nel frattempo, possiamo immaginare e giocare un po’ con quest’idea provando Aven Colony, un gestionale tra i più classici ma con quel tocco di diversità in più che lo rende quasi un’esclusiva, almeno per il panorama PlayStation 4.

Scappiamo per qualche ragione

In un anno terrestre non definito, per qualche ragione il genere umano è costretto a spostarsi e a colonizzare pianeti extraterrestri come Aven Prime, più o meno accogliente e lontano anni luce dalla Terra. Iniziamo subito col dire che Aven Colony riconduce ai più classici SimCity; le meccaniche di base sono quelle del pioniere di Maxis e dei suoi derivati, che hanno dato negli anni una forma ben specifica a tutti i titoli di questo genere, ma ovviamente c’è di più: l’atmosfera di Aven Prime non è ottimale per la vita umana, per questo la vostra cittadina extraterrestre sarà completamente sigillata con l’esterno e uno dei vostri compiti sarà quello di mantenere l’aria respirabile all’interno dei tunnel, una diversificazione significativa che, come spiegheremo più avanti, inciderà sul gameplay del titolo.

La campagna principale è composta da 11 scenari, partendo da Vanaar, la parte di Aven Prime più vicina alla Terra, per poi esplorare e colonizzare i differenti ecosistemi presenti sul pianeta, seguendo una sottotrama interessante. Quella dell’insediamento umano e della scoperta e lo studio di antiche civiltà extraterrestri che abitarono il pianeta prima dell’uomo, fino a dover affrontare, come in tutte le società, gruppi di coloni ribelli e di fanatici che diventeranno tali a seguito delle scoperte e degli avvenimenti che accadranno nella vostra colonia.

Il tutto verrà supervisionato dalla Nave Colonia che si occuperà di giudicare i vostri progressi, affidarvi nuovi incarichi e fare da voce narrante per la trama accennata prima. La modalità Sandbox vi permetterà di giocare ogni singolo scenario con regole e difficoltà da voi preimpostate. Un modo per personalizzare ancora di più la vostra missione su Aven Prime.

La cara vecchia tecnologia

Aven Colony non spicca per l’introduzione di nuove tecnologie future, capaci di salvaguardare e garantire la vita dell’uomo su un pianeta extraterrestre. Quasi tutto quello che potrete utilizzare per la vostra colonia riguarda invenzioni già viste nelle opere fantascientifiche moderne e non. Per esempio, per salvaguardare la qualità dell’aria userete filtri e ventole di aspirazione, per estrarre materiali delle miniere laser, per coltivare piantagioni terrestri e non userete fattorie o serre. Tutto il sistema di costruzione gira attorno ai naniti, una nanotecnologia fantascientifica che in questo caso serve per costruire gli edifici e può essere considerata un po’ come la moneta di gioco.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteUbisoft: “Zelda e Horizon hanno adottato le nostre stesse meccaniche”
Prossimo articoloPES 2018 vs PES 2017: l’analisi di Digital Foundry
Salvatore Terlizzi
E' legato ai videogiochi da quando per la prima volta mette le mani su Monkey Island, da allora comincia ad interessarsi sempre più a titoli di ogni genere e ogni piattaforma. Il suo genere preferito sono indubbiamente le avventure grafiche. Ha una discreta passione per il cinema trash ma niente di serio.