Sviluppatore: Behold Studios Publisher: Bandai Namco Piattaforma: PS4 (disponibile anche per Mobile) Genere: Strategico Giocatori: 1 PEGI: 7 Prezzo: 14,99 €

Il genere del Super Sentai, ovvero film e serie TV basati su squadre di supereroi colorati e mostri dall’aspetto improbabile, ha avuto un enorme successo qui in Occidente grazie alla saga dei Power Rangers.

La software house brasiliana Behold Studios ha avuto l’idea di riportare lo spirito di questo genere in un rpg tattico condito da elementi gestionali; forti di un enorme successo avvenuto dapprima con una campagna Kickstarter (incassando quasi il 180% dei fondi richiesti) e poi con la sua pubblicazione su Steam, oggi anche il felice possessore della console ammiraglia di Sony potrà mettere mani su questo indie che omaggia, senza nascondere nulla, la saga dei Power Rangers: noi l’abbiamo recensito, ed ecco quello che ne pensiamo.

Go go Power Rangers Chroma Squad

Il plot narrativo è tanto semplice quanto convincente: cinque attori, stufi dell’insopportabile regista, decidono di rescindere il contratto che li unisce e di mettersi in proprio, dando vita al loro show: magazzini abbandonati e giardini pubblici saranno il loro palcoscenico, maschere fatte in casa saranno i loro abiti di scena, qualche battuta a effetto qua e là e il palco di prova è subito pronto… il resto verrà da sé.

Per prima cosa, qualsiasi progetto che si rispetti ha bisogno di un un nome, ecco che le prime fasi del gioco sono incentrate nel dare un volto e un nome agli attori che si caleranno nei loro attillati costumi. Scegliere il candidato è un aspetto importante del gioco, infatti gli attori godono di specifici bonus e malus che andranno considerati in base anche alla classe di appartenenza: il Leader ha tutti i parametri abbastanza alti, l’Assault si distingue per la potenza dei suoi attacchi fisici, lo Scout gode di una buona mobilità, il Techie è addestrato all’uso di oggetti e armi, l’Assist può guarire i membri del gruppo.

Tutti uniti fanno Megazord, o come lo volete chiamare voi

Compiuti i primi passi verso la fama, si dovrà gestire ogni singolo aspetto della vostra piccola casa cinematografica: dall’oggettistica, al rammendare i costumi, curare le campagne marketing e preparare la scena successiva, facendo questo potrete esplorare entrambe le facce di Chroma Squad, ovvero la natura strategica del titolo e quella gestionale.

La prima si palesa nella registrazione delle puntate introdotte da brevi e divertenti cut-scene che molto spesso andranno oltre la cosiddetta quarta parete, ad esempio: gli attori in una scena non potranno utilizzare i loro costumi perché si trovano ancora in lavanderia, oppure qualcuno si è assentato dal set per un appuntamento dal dentista. Il fulcro principale delle battaglie è quello di lottare contro un numero variabile di nemici fino all’immancabile battaglia contro il boss di fine livello. La mappa sarà suddivisa in caselle e per avere la meglio sui nemici dovrete ragionare sugli spostamenti e sugli attacchi, nonché le azioni speciali.

Come accade nella serie TV dei Power Rangers, gli attori iniziano con i loro abiti civili per poi attivare a piacimento del giocatore la trasformazione, strategia utile a recuperare anche i punti vita persi durante la fase precedente; in questa fase si potrà contare sulle tecniche speciali, alcune vincolate da un albero delle abilità che stagione dopo stagione metterà a disposizione ulteriori potenziamenti, altre sono legate invece alle armi equipaggiate e che potranno essere acquistate in negozio oppure costruite su misura utilizzando i materiali reperiti sconfiggendo i nemici.

Infine, non mancano mosse che coinvolgono due o più supereroi contemporaneamente; attivando lo specifico comando potrete contare sugli attacchi di gruppo sino alla devastante Finishing Move, con tanto di stacchetto in pieno stile Power Rangers e, sì, tutti insieme fanno Megazord… o qualsiasi altro nome abbiate dato al vostro robottone.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteMaggiori informazioni sulla vastità di Assassin’s Creed Origins
Prossimo articoloEarth Defense Force 5 si mostra in un nuovo video gameplay
Vincenzo Ficetola
Salernitano DOC, romano per adozione, lavora nell'ambito della formazione e consulenza inquinando il mondo imprenditoriale con le sue idee. Appassionato di videogiochi già in tenera età, si diletta a mipiacciare, cinguettare e scrivere dove gli capita, anche sui muri.

1 COMMENTO

Comments are closed.