Publisher: Codemasters  Developer: Codemasters
Piattaforma: PS4 Genere:  Racing Giocatori: 1 (Online: 2-8) PEGI: 3 Prezzo: 69,99 €

DiRT Rally è il migliore simulatore di Rally esistente ad oggi spazzando via ogni concorrente di questa e della precedente generazione. La recensione potrebbe anche terminare qui ma per dovere di cronaca ecco i motivi per cui, se siete appassionati del genere, questo piccolo gioiello non può mancare alla vostra collezione.

DiRT Rally

Un omaggio al campione che torna

Nel 1998 nasceva Colin McRae Rally della Codemasters quale omaggio al pilota Colin McRae che tre anni prima vinse il suo primo campionato, un pilota amato non tanto per la sua bravura ma quanto per le sue peripezie folli e le sue spettacolarità nella guida della sua mitica Subaru Impreza e successivamente della Ford Focus. Colin McRae Rally fece la storia con il suo modo di approcciarsi duro e realistico: era nata la prima vera simulazione di guida per gli appassionati di rally che marchiò per sempre la Codemasters come casa produttrice di giochi di guida. Con il passare degli anni Codemasters abbandonò il realismo per lasciar spazio a simulazioni sportive molto più arcade, sempre spettacolari ma poco incisive rispetto ai predecessori.

DiRT Rally Subaru

Era necessario che passassero anni prima che un piccolo team di persone in Codemasters iniziò a lavorare su un nuovo progetto: DiRT Rally. Con DiRT Rally si torna alle origini, si torna nel periodo di Colin McRae: gli sviluppatori saggiano i pareri del pubblico attraverso Steam con il loro Early Access, passando poi con la pubblicazione definitiva per le console casalinghe e PC poco prima, introducendo nuove macchine, nuove tappe e nuove modalità, il progetto prende pieno vigore e il risultato è uno splendido omaggio agli appassionati puri dei giochi di guida, a Colin McRae e a tutti coloro che hanno intenzione di correre, di correre sul serio.

DiRT Rally

Per veri duri

Dirt Rally è una simulazione che punta tutto sull’esperienza di guida, niente a che vedere con gli arcade degli ultimi titoli Codemasters: non c’è più la possibilità di riavviare il tempo o di tornare indietro dopo aver commesso un errore e non ci sono avversari da battere se non nella modalità PvP, l’unica sfida è contro se stessi e unico giudice del vostro talento sarà il tempo. La scelta delle automobili spazia da una varietà di quasi quaranta veicoli tra bolidi anni ’60 come la celebre Mini Cooper fino ad arrivare ad auto moderne e i temibili bolidi del gruppo B quale la Peugeot 205, Ford Focus WRC e la mitica Subaru Impreza.

DiRT Rally

C’è davvero tutto ed ogni automobile cambierà il vostro stile di guida, il modo in cui il gioco riesce a trasmettere le sensazioni dell’automobile attraverso il pad è davvero spettacolare: Codemasters ha fatto le cose in grande ed ha lavorato su modelli estremamente realistici e lo si può vedere ad esempio nella fisica dell’auto che risponde alle mille sollecitazioni del gioco: peso dell’autovettura, aderenza delle ruote, tipo di terreno, non solo differenziando neve, asfalto e ghiaia, ma anche i diversi tipi di ghiaia! La differenza si sente tutta e differisce se si sta guidando una Peugeot 405 Turbo o una Fiat 131 Abarth, il giocatore dovrà abituarsi a gestire decine di situazioni differenti, sia per quanto riguarda l’automobile che il tracciato.

1
2
3
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
9/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteDark Souls III: guida in esclusiva solo su PlayStationBit!
Prossimo articoloOggi in arrivo il trailer definitivo di Uncharted 4
Vincenzo Ficetola
Salernitano DOC, romano per adozione, lavora nell'ambito della formazione e consulenza inquinando il mondo imprenditoriale con le sue idee. Appassionato di videogiochi già in tenera età, si diletta a mipiacciare, cinguettare e scrivere dove gli capita, anche sui muri.

4 COMMENTI

Comments are closed.