Sviluppatore: Mojo Bones Publisher: Bandai Namco Piattaforma: PS4 Genere: Avventura Giocatori: 1 PEGI: 16 Prezzo: 19,99 €

Brandon, Canada, un asteroide colpisce improvvisamente la Terra. A seguito dell’impatto, le condizioni climatiche dell’intero pianeta vengono completamente stravolte, stabilizzando le temperature sui -33°. Il freddo è pungente, la neve è ovunque e copre qualsiasi cosa e, come se non bastasse, il cibo scarseggia. E in questo mondo post-apocalittico, che fa del giocatore l’uomo che dovrà condurre il proprio gruppo di sopravvissuti alla salvezza, si svolgono gli eventi di Impact Winter.

Puoi odiare qualcosa che da bambino… amavi?

Trovata una calda chiesa come rifugio a seguito dell’apocalisse insieme a un piccolo gruppo di malcapitati, spetterà al leader Jacob far sopravvivere quante più persone possibili. Le vettovaglie sono sempre più povere e il freddo più gelido, sembra impossibile riuscire a vedere uno spiraglio di luce. Fortuna vuole che qui vi è nascosto uno strano drone – battezzato Ako-Light – che comincerà a emettere misteriosi segnali.

Questi segnali saranno la chiave per trovare una via di fuga dall’inferno gelido; essi, per quanto deboli, accenderanno la speranza ormai perduta. All’accensione, Ako-Light riuscirà a quadrare la sua corretta posizione e richiedere soccorsi in trenta giorni, ed è nel mentre che si svolgerà la nostra avventura. Saremo costretti a vivere nella natura contaminata per un altro mese, un ultimo sforzo per la squadra dunque, ma potrebbe accadere qualsiasi cosa: non c’è certezza di sopravvivere. Trenta giorni di spedizioni, di ricerca, di bianco totale; ci addentreremo nella neve per scovare nuovi punti di interesse, tra i quali caverne, stazioni di rifornimento, autogrill, ristoranti e ospedali, per fare il pieno di provviste, tornare indietro e portare a casa la pagnotta.

Qui non si gioca a palle di neve

Guideremo il già menzionato Jacob per il mondo di gioco, accompagnato dal drone Ako-Light e dalle sue utili funzionalità, come la trivella termica, il sonar, il radar e la torcia. L’incolumità della comunità è la prima cosa, spetterà a noi cercare cibo e acqua, e razionare il tutto per mantenere le persone nutrite a sufficienza. Il rapporto non sarà unilaterale: tutti i personaggi, ossia Blaine, Maggie, Wendy e Christophe, avranno i propri compiti. In base alle proprie capacità, ogni personaggio può aiutare a creare utili oggetti per favorire l’esplorazione e i parametri del gruppo tramite un sistema di crafting; in cambio di oggetti inutili all’apparenza, sarà possibile creare grandi cose, tra trappole per animali, potenziamenti tecnologici o addirittura piatti di pasta.

Dimostreremo doti da leader assegnando mansioni all’equipaggio, come pulire la chiesa, andare a caccia e mantenere il fuoco acceso, pur non perdendo di vista le loro statistiche. Una persona stanca e affamata non riuscirà a lavorare a dovere, tanto da potersi inaspettatamente infortunare, ammalare o, nel peggiore dei casi, litigare con tutti gli altri e scappare dal rifugio. Pertanto sarà essenziale fornire le attenzioni necessarie senza agire in maniera egoistica. Non mancheranno inoltre episodi che riguardano la salute di questi ultimi; dare troppi alcolici a un membro del team potrebbe farlo ubriacare e dunque lavorare male, così come mandare all’aperto avventatamente una persona stanca potrebbe comportarne la scomparsa.

I personaggi in chiesa e gli stranieri all’esterno ci chiederanno di tanto in tanto di svolgere alcune mansioni, di utilità per il gruppo o personali, che ci garantiranno degli RP (Rescue Points, punti di salvataggio), la controparte dei classici punti esperienza. Dopo aver ottenuto un determinato numero di RP, Ako-Light avanzerà di livello sbloccando nuovi ruoli da assegnare al team come fosse una sorta di albero delle abilità, aumentando anche la potenza del segnale, facendo quindi diminuire di svariate ore il timer di salvataggio (timer che, per questioni di gameplay, conterà un minuto in un secondo). Lo stesso effetto si può avere anche durante l’esplorazione, nel caso dovessimo imbatterci in antenne radio da attivare con batterie o fusibili e in furgoni da far esplodere, che scaleranno altre ore preziose dal contatore.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteGod of War, disponibile la guida ai trofei
Prossimo articoloBattaglie a colpi di carte con Monster Slayers per PlayStation 4 e Vita
Andrea vive in una casupola malandata situata sotto un ponte, dentro un cartone in una cittadina di gangster, e sin dalla sua nascita ha sempre avuto un sogno e una passione, entrambi fortunatamente realizzati: mangiare videogiochi e recensire mozzarelle.