Sviluppatore: Mimimi Productions Publisher: Daedalic Entertainment Piattaforma: PS4 Genere: Strategico Giocatori: 1 PEGI: 16 Prezzo: 39,99 €

Gli appassionati della storia del Giappone conosceranno sicuramente bene il noto periodo Edo, poiché è da qui che poteri politici e sopratutto militari iniziarono a dare una grande impronta al territorio nipponico, infatti non è un caso che la figura dello Shogun, ovvero dittatori militari che comandarono il Giappone tra il 1190 e il 1800, abbia avuto una rilevante importanza all’interno della società.

Come tanti, anche la piccola casa di sviluppo tedesca Mimimi Productions è rimasta attratta e affascinata dal periodo Edo, fino a tal punto da pubblicare e sviluppare la loro nuova IP Shadow Tactics: Blades of the Shogun nel 2016 su PC.

Oggi, dopo 9 mesi dall’uscita del titolo e con ben tre award per case di sviluppo tedesche alle spalle, Mimimi Productions ci ripropone la stessa versione del gioco, ma questa volta su console, e noi abbiamo testato per voi la versione PlayStation 4.

A caccia di Kage-sama

Shadow Tactics: Blades of the Shogun non sarà certo ricordato per una trama coinvolgente e appassionante o per la personalità spiccata dei protagonisti, ma questo non significa che il titolo non abbia un minimo di plot da seguire.

Come preannunciato la storia si svolge in Giappone durante il periodo Edo, dove dopo l’unità del paese e con l’avvenuta nomina del nuovo Shogun, una nuova minaccia incombe: il Signore  della Guerra soprannominato Kage-sama ha intenzione di ribaltare la stabilità politica del governo, mirando a prendere il potere.

Per contrastare Kage-sama lo Shogun si appellerà a uno dei protagonisti Mugen, il quale a sua volta chiederà l’aiuto di Hayato, un ninja esperto; di Yuki, ladra silenziosa; di Aiko, spia inconfondibile, e infine, ma non per questo meno importante, Takuma, ottimo cecchino.

Il giocatore, pad alla mano, impersonerà ognuno di questi personaggi per portare a termine la missione affidata dallo Shogun, utilizzando le abilità specifiche di ognuno.

Un gameplay da urlo

Se la trama non regala grandi emozioni, ci pensa il gameplay del gioco a far si che Shadow Tactics: Blades of the Shogun possa ottenere la giusta valutazione che merita. All’interno di varie mappe e ambientazioni ricche di nemici, con visuale strettamente isometrica e personaggi in 3D, il giocatore dovrà – sempre in modalità stealth – utilizzare le abilità e le combinazioni giuste dei vari personaggi a sua disposizione in quel preciso momento, per concludere la missione nel migliore dei modi.

L’obiettivo principale sarà quello di non essere visti dai soldati avversari, i quali hanno un raggio di visione piuttosto ampio, ed evitare così di far scattare gli allarmi, che provocherebbero un aumento drastico di nemici nell’aria di gioco.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteNuova serie di screenshot per Knack 2
Prossimo articoloTekken 7 supera il milione e mezzo di copie vendute
Follemente innamorato di The Witcher 3: Wild Hunt, ormai aspetta l'arrivo del quarto capitolo e Cyberpunk 2077. Nell'attesa scrive per PlayStationBit tante cose belle.