Sviluppatore: Devespresso Games Publisher: Digerati Distribution Piattaforma: PS4 Genere: Horror Giocatori: 1 PEGI: 12 Prezzo: 14,99 €

Dopo aver pubblicato su PC circa un paio d’anni fa The Coma: Cutting Class, i ragazzi di Devespresso Games sono finalmente pronti a portare il loro horror coreano anche su PlayStation 4. La nuova edizione del gioco, rinominata Recut, contiene diverse novità: dal bilanciamento del gameplay alla risoluzione dei filmati, concludendo con una nuova meccanica di gioco che permette di farci nascondere. Dopo una breve introduzione è finalmente arrivato il momento di buttarsi a capofitto nella tetra avventura di The Coma: Recut.

Routine interrotta

La paura di qualsiasi studente è andare a scuola e affrontare un esame sapendo di non aver studiato o non aver studiato abbastanza. Youngho, matricola di una scuola coreana, il liceo Sehwa per la precisione, è uno dei tanti a cui è capitato di addormentarsi sui i libri la sera prima di un test. Come se non bastasse, la mattina successiva è in ritardo e deve darsi una mossa per arrivare in tempo per l’esame. Giunto a destinazione però vede un’ambulanza; un ragazzo si è suicidato per ragioni sconosciute. Pare non sia abbastanza per interrompere la normale routine scolastica.

Il nostro protagonista si dirige verso la classe e incontra la sua insegnante, miss Song, per la quale ha una cotta. L’affascinante professoressa gli ricorda di dare il meglio in questo esame e di rimanere dopo le lezioni per parlare dei suoi voti bassi. Youngho prende posto, guarda il foglio dell’esame ma non ricorda nulla, anzi, incomincia a sentirsi stanco e all’improvviso si addormenta. Di colpo si ritrova in un incubo.

Da qui comincia il gioco vero e proprio. The Coma: Recut, gioco a scorrimento orizzontale, si presenta in uno stile grafico tipico dei manga coreani, dove dovremmo sopravvivere in un ambiente oscuro e tetro, perseguitati da una creatura dall’aspetto familiare, che vorrà ucciderci per qualche strano motivo. Per quanto riguarda il lato narrativo dell’avventura, vi consigliamo di non saltare nemmeno un dialogo, dato che alcune informazioni vi verranno date proprio da lì e non saranno segnalate sulla mappa; di conseguenza, saltandoli, sarete costretti a girare a vuoto. Purtroppo i testi non sono in italiano ma comunque il livello d’inglese è abbastanza basilare per capire dove bisogna andare e cosa fare.

Il gameplay, in definitiva, consiste nell’accovacciarsi nell’oscurità o chiudersi in un armadio per evitare il killer, e sopravvivere utilizzando la torcia e altri oggetti utili, ma senza abusarne, ond’evitare di attirare l’attenzione. Troppo poco, poiché anche nel caso in cui abbiate terminato e apprezzato il titolo originale, non avrete troppi motivi per tornare a giocarci grazie a questa nuova versione. I miglioramenti consistono solo in un generico bilanciamento del gameplay, un nuovo modo di nascondersi e un miglioramento di definizione grafica.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
5/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteGran Turismo Sport: i voti delle prime recensioni internazionali
Prossimo articoloWWE 2K18 è ora disponibile. Ecco tutti i dettagli
Nato e cresciuto sempre con una console Sony in casa, possessore anche di qualche console Nintendo e Pc. Preferisce una storia toccante in un single player che molte ore online. Prop maker, lettore e cinefilo accanito.