Publisher: Telltale Games Developer: Telltale Games
Piattaforma: PS4 (disponibile anche per Mobile) Genere: Avventura Grafica Giocatori: 1 PEGI: 18 Prezzo: 29,99 €

PlayStationBit ha deciso di non valutare più, singolarmente, ogni singola uscita che forma titoli come quelli di Telltale, cosiddetti “ad episodi”. Piuttosto, il corpo dell’articolo sarà aggiornato di volta in volta, di capitolo in capitolo, così come il voto, facendo una somma di tutto quanto visto fino ad ora.

In prima pagina troverete un paragrafo relativo all’ultimo episodio uscito, al comparto audio-visivo e ai trofei, mentre in quelle seguenti il nostro parere in merito a quanto già visto.

Dopo due stagioni di enorme successo, più le due mini avventure 400 Days e Michonne, Telltale è pronta a tornare con una nuova serie dedicata a The Walking Dead. L’opera diventata ormai celebre grazie a serie tv e fumetti, diventa anche videogioco per raccontarci le nuove avventure di Clementine e compagnia. Ennesimo successo dello studio californiano o passo falso? Scopritelo con noi in questa particolare recensione “a puntate”.

the_walking_dead_a_new_frontier_001

Episodio 3: Above The Law

Dopo aver fatto la conoscenza della famiglia García, degli abitanti della comunità di Prescott e aver rincontrato vecchi amici come Clementine, è tempo di approfondire il passato per capire meglio quello che accadrà in futuro. In un mondo come quello di The Walking Dead è fondamentale conoscere al meglio i propri nemici, ma soprattutto i propri amici; vi sarete ormai accorti che spesso la vera minaccia risiede negli esseri umani più che nei “muertos”.

Tra passato e futuro

Nell’ultimo episodio ci eravamo lasciati davanti al cancello dell’accampamento della New Frontier, gruppo di sopravvissuti riconoscibili dal marchio stampato a fuoco sulla pelle dei membri del clan. A sorpresa scopriamo che il fratello di Javi, David, non solo è vivo ma è il capo della divisione militare della New Frontier. Il capitolo è quindi incentrato sul clan e ci porterà a conoscere la gente e il passato di questa organizzazione. Scopriremo anche qualcosa in più su Clementine e sul perché abbia abbandonato la New Frontier. Un episodio con buoni contenuti, forse inferiore ai primi due, ma che complessivamente rispetta i canoni qualitativi di Telltale.

Above The Law è un episodio di intermezzo, con il compito di chiarire diversi punti oscuri della trama e rivelare il passato dei protagonisti. Molto spesso in altre serie Telltale abbiamo giudicato in maniera non troppo entusiasta questi passaggi intermedi, ma stavolta c’è qualcosa di diverso: a partire dalle ottime basi poste in precedenza, passando per la qualità dei personaggi e finendo con la grande curiosità che ci portiamo dietro fin dall’inizio. Tutto ciò permette ad un capitolo non troppo esaltante, di attirare comunque l’attenzione e tenerla viva per tutta la durata dell’avventura.

Nei primi due episodi ci eravamo detti un po’ delusi dalle fasi action, quantitativamente e qualitativamente. Above The Law in questo senso non fa nulla per cambiare, anzi: stavolta è praticamente tutto incentrato sulla trama e lo spazio lasciato ai soliti Quick Time Event è quasi nullo. Per fortuna il ritmo della narrazione non ne risente troppo, visti i diversi colpi di scena e i vari flashback dedicati al passato dei protagonisti.

Bene anche per quanto riguarda le scelte, nonostante in Above The Law non ci siano bivi particolarmente decisivi: questa componente dei titoli Telltale è sempre stata una controversia, visto che spesso e volentieri al giocatore veniva data solo l’impressione di poter cambiare una storia già ben definita, che rendeva praticamente inutili le nostre decisioni. Abbiamo potuto constatare che stavolta alcune scelte influiscono in maniera significativa sulla storia (che comunque continua a viaggiare su binari prestabiliti): pensate bene se uccidere o meno un uomo, se tradire o meno la sua fiducia, se agire egoisticamente o pensare al prossimo. Nel prossimo episodio analizzeremo meglio questo aspetto per darvi la conferma definitiva su quanto detto.

Passi avanti per Telltale

Negli ultimi anni ci eravamo lamentati di una realizzazione tecnica non sempre all’altezza nelle avventure Telltale: da Game of Thrones a Minecraft i risultati proposti non erano sempre all’altezza, anche considerando l’hardware di PlayStation 4. Con The Walking Dead: A New Frontier, gli sviluppatori hanno cercato di migliorare la resa grafica del gioco: i risultati sono evidenti, soprattutto nelle animazioni, molto più fluide e realistiche rispetto al passato. Altri piccoli accorgimenti, come l’inserimento delle bande nere durante le cutscene più importanti e il miglioramento del cel-shading, aggiungono ulteriore qualità al gioco. Non aspettatevi una grafica da tripla A, ma in questo senso è stato fatto un enorme passo avanti.

A livello sonoro ottimo come sempre il doppiaggio in lingua originale, con il ritorno di vecchie conoscenze e l’arrivo di volti nuovi. Bene anche la colonna sonora, che riprende motivi dal passato e ne introduce di nuovi, perfetti per immergere i giocatori nel desolato mondo di The Walking Dead. Peccato solo per la localizzazione italiana, che manca anche in questa produzione Telltale.

the_walking_dead_a_new_frontier_002

Trofeisticamente parlando: strada spianata

The Walking Dead: A New Frontier porta con sé 31 trofei, Platino compreso. Come da tradizione per Telltale, tutti gli obbiettivi sono legati al completamento della storia, a prescindere dalle decisioni prese durante l’avventura. Insomma, questo Platino è semplicemente una questione di tempo. Per maggiori informazioni comunque, vi invitiamo a consultare la guida già presente sul nostro forum.

1 2 Succ
Verdetto
Voto - 8/10
Gennaro Favatà
Detto anche "Giovanni", dagli amici di Ubisoft. Newser, inviato, grafico e se sei fortunato lo trovi anche sul forum di PlayStation Bit. Ama alla follia fumetti, cartoni animati, videogiochi e quanto di più colorato e non-sense ci sia, non disdegnando però generi più dark come l'horror e il noir. Inoltre, come ogni eroe che si rispetti, sa trattenere il fiato per 10 minuti.

NESSUN COMMENTO

Scrivi la tua opinione