Publisher: Electronic Arts Developer: Crytek
Piattaforma: PS3 Genere: First Person Shooter Giocatori: 1 (2-12 Online) PEGI: 18

Crytek, si sa, ha sempre puntato tutto (o quasi) sul comparto grafico dei propri titoli. Nonostante ciò, a molti i primi due Crysis sono piaciuti, mentre altri non hanno fatto che criticare la convinzione del team di sviluppo che tutto risieda nella grafica. C’è quindi da precisare che un gioco va valutato nel suo intero, e non soltanto in ciò che è il suo punto di forza; se la mettiamo sotto questo punto di vista, quanto è valido Crysis 3?

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=tXjvRiU3Uq8&w=420&h=315]

…Che posto è questo?

Purtroppo è impossibile parlare della trama di Crysis 3 senza fornire spoiler riguardanti i precedenti due capitoli (soprattutto il finale del secondo), perciò, se non si ha ancora giocato quest’ultimo, si consiglia di passare al paragrafo successivo. Nei panni di Prophet (sì, Laurence Barnes, e non più Alzatraz) ci ritroveremo in una New York 2.0, dopo essere stati risvegliati dal nostro vecchio amico, Micheal “Psycho” Sykes e la sua squadra. Dopo la fine di Crysis 2, New York è stata isolata in una cupola gigante che ha provocato un effetto serra devastante, trasformando l’intera città in una giungla; questo, come vedremo dopo, darà l’interessante possibilità al giocatore di godersi un tour di New York, con la differenza che vederla distrutta e in rovina fa tutto un altro effetto.
Ad ogni modo, ora sono i Cell la minaccia per la città; questi stanno sfruttando un’enorme fonte di energia a proprio vantaggio, e il compito di pochi ribelli, capitanati da Claire Fontanelli e a cui Prophet, seppur controvoglia, si unirà sarà proprio quello di fermarli. Ma Prophet avrà, sempre più spesso, delle visioni che gli riveleranno il più grande dei pericoli: al contrario di come Psycho e chiunque altro sostiene, i Cef sono ancora una minaccia, e presto sia i buoni che i cattivi (i Cell in questo caso) dovranno fare ancora una volta i conti con l’invasione aliena.

Saranno molti i momenti "toccanti" all'interno della campagna.

La situazione degenera quando entra in scena il Cef Alpha, il più temibile degli alieni che infestano la New York che fa da sfondo alla storia. Attorno a questa vicenda principale girano vari intrecci legati principalmente alle relazioni tra i personaggi principali, che in alcuni casi raggiungono livelli davvero buoni, al punto di far sentire in colpa lo stesso giocatore, immedesimandosi alla perfezione in Laurence Barnes.