Publisher: Sega Developer: French-Bread
Piattaforma: PS3 (disponibile anche per PS Vita) Genere: Picchiaduro Giocatori: 1-2 PEGI: 16 Prezzo: 39,99 euro

C’erano una volta, tanto tempo fa, dei locali chiamati sale giochi. In questi luoghi proliferavano, uno in fila all’altro, dei cabinati con monitor, levette e pulsanti; bastava una moneta e via, si iniziava una sfida contro se stessi o contro un umano capitato lì, che con la frase “mi posso inserire”, non decretava l’inizio di un film per adulti, ma l’avvio di una sana rivalità videoludica. In queste sale, illuminate da pochi neon lampeggianti, fra nuvole di fumo di troppe sigarette, ci si immergeva in mondi colorati, con livelli da superare, navicelle spaziali e molte fireball. Posti cosi oggi non ci sono più, o comunque sono invasi da slot machine il cui scopo è ben diverso… Tuttavia, nel mai troppo bizzarro Paese del Sol Levante, ogni anno vengono ancora prodotti decine e decine di giochi, sviluppati appositamente per questi incantevoli luoghi, ed oggi tratteremo proprio uno di questi titoli. Disponibile in Giappone da marzo 2014, ne è stata – grazie a Sega – appena rilasciata una versione per PlayStation 3 e PlayStation Vita; se avete un po’ di nostalgia delle sale giochi, se vi piacciono i picchiaduro e se amate gli anime, mettetevi comodi e seguiteci un attimo, non ve ne pentirete.

dengeki-bunko-fighting-climax-000

Non bisogna essere nerd ma otaku, parte seconda

Dengeki Bunko Fighting Climax è stato sviluppato da French Bread, piccola software house proveniente dal mondo sommerso dei Dojinshi e che gli appassionati di gaming nipponico conosceranno per l’ottimo Melty Blood; questo per sottolineare come ci si trovi di fronte ad un prodotto si adatto ad un pubblico variegato, sia per background videoludico che per età ma che, badate bene, non significa che sia un gioco da affrontare in maniera spensierata, con l’intenzione di provare qualcosa di sciolto e poco impegnativo, perché in fin dei conti, la maggior parte dei picchiaduro in due dimensioni sono estremamente tecnici e frenetici al massimo. Buona memoria per ricordare le tante combinazioni di tasti, accettare che nulla è predefinito, nervi saldi quando la barra della salute è al minimo, se queste caratteristiche vi appartengono, allora siete papabili per scoprire cosa sta succedendo in un “nuovo” giorno di ordinaria follia nipponica, grazie a Dengeki Bunko Fighting Climax, ossia un anime fighter ricco di citazioni, il cui roster è composto interamente da protagonisti di celebri light novel giapponesi, che nel tempo sono diventate delle serie animate.

Dengeki_Bunko_Fighting_Climax_002-600x338

Partiamo dal gameplay, vero cardine per ogni picchiaduro: il titolo dimostra un combat system piuttosto classico – tipico degli anime fighter – nel quale avremo a che fare con tre tipi di attacco ed un sistema di combo di facile assimilazione per i veterani, attraverso il quale dovremo concatenare tutti i vari colpi. Per chi invece, non è avvezzo a questo tipo di giochi, sarà sufficiente premere ripetutamente il tasto attacco leggero per inanellare un buon numero di combinazioni base, con un sistema facilitato ed assistito. È presente anche il tasto deputato all’assist, ossia alla chiamata di un compagno selezionato dal roster base, con cui potremo intraprendere mosse in combinazione, sia in attacco che in difesa; potremo, ad esempio, chiamare il nostro compagno nel mezzo di una combo per prolungarla ulteriormente, anche se questa manovra consumerà una barra destinata alle abilità “Super”.

Dengeki_Bunko_Fighting_Climax_003-600x338

In Dengeki Bunk Fighting Climax sono presenti anche i “Blast”, il corrispettivo dei “Burst” di Arc System: premendo contemporaneamente tre tasti, potremo attivare queste sorte di esplosioni utili ad attivare, per esempio durante una combo, il cosiddetto “Power Up Blast” che ci ridarà una tacca nella barra della “Super”; potranno inoltre infliggere un danno maggiore durante gli attacchi, o ancora aumentare la difesa. Allo stesso modo sarà possibile attivare questo escamotage per realizzare un “Combo Blast” e quindi lanciare l’avversario in aria, per poterlo colpire più agevolmente e in maniera prolungata. Infine potremo fare uso dell’abilità “Escape Blast” per poter interrompere una combo avversaria, anche se non avremo alcun bonus a disposizione – la barra si riempirà molto più lentamente – il gameplay è basato proprio su questo concetto, dato che attraverso le tecniche speciali potremo caricare questi “Blast”, e le combo avanzate ne faranno un larghissimo uso, sarà quindi importante averne sempre in abbondanza.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteLe pazze offerte Unieuro alla Games Week
Prossimo articoloI Griffin: Ritorno al multiverso, eccovi la migliore guida in Italia
Pietro Cardaci
Appassionato di videogiochi e tecnologia da ormai tanti anni, si dedica da autodidatta allo studio, analisi ed utilizzo di software e hardware. Scevro da pregiudizi, si accosta ad ogni genere di titolo, non solo brand famosi ma anche prodotti indipendenti, senza farsi mancare nostalgici tuffi nel passato. Non disdegna, circostanze favorevoli permettendo, la lettura o la visione di un buon film, specie quelli che riescono a saziare il suo famelico spirito d'osservazione. Conosce un paio di barzellette niente male che sfodera nei momenti migliori...