Publisher: Disney Interactive Studios Developer: Avalanche Software
Piattaforma: PS3, PS4 Genere: Action/Adventure Release Date: Autunno 2014

Disney Infinity è stata una delle novità più rilevanti degli ultimi tempi nel panorama videoludico, riuscendo a conquistare il cuore di tutti i videogiocatori più giovani. Il successo del titolo è stato determinato, oltre che dal prestigio del marchio “Disney”, dalla formula vincente che sfrutta il “giocattolo” fisico facendolo diventare periferica di gioco. Del primo capitolo comunque vi avevamo parlato ampiamente nella nostra recensione, in cui elogiavamo alcuni aspetti del titolo, come la fattura e il design delle statuine, ma evidenziavamo anche alcune lacune riferite ad un gameplay con interessanti potenzialità non sfruttate al massimo. Ora gli sviluppatori di Avalanche Software ci riprovano con Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, che promette di risolvere i problemi del predecessore e introdurre tantissime novità per la felicità di tutti i fan Disney, Marvel e non solo.

La più grande novità introdotta da Disney Infinity 2.0 è il crossover con il mondo Marvel
La più grande novità introdotta da Disney Infinity 2.0 è il crossover con il mondo Marvel

Un grande evento per un grande annuncio!

Il 30 aprile 2014 presso il Pacific Theatres’ Cinerama Dome di Los Angeles, The Walt Disney Company e Marvel hanno lanciato il nuovo Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, in diretta mondiale con un grande evento che abbiamo seguito per voi. Per l’occasione sono saliti sul palco personalità di spicco tra cui: Clark Gregg, protagonista della serie tv “Agent of Shield”, Jimmy Pitaro, presidente della Disney Interactive, Joe Quesada, ex supervisore capo della Marvel Comics e ora Chief Creative Officer della stessa compagnia, Brian Michael Bendis, fumettista delle principali testate Marvel Comics, John Vignocchi, produttore esecutivo di Disney Interactive, e infine John Blackburn, vice presidente di Avalanche Software. Ognuno di loro ha rivelato qualcosa a proposito del gioco e di come Disney Infinity cercherà di migliorare rispetto al capitolo precedente.

Ecco i protagonisti della conferenza!
Tutti i protagonisti dell’evento Disney

Il primo a salire sul palco, presentato da Clark Gregg, è stato Jimmy Pitaro che ha sostanzialmente parlato dei numeri di Disney Infinity: 5oo milioni di dollari guadagnati, 3 milioni di starter pack venduti, l’incremento di vendite relativo mercato delle statuine del 79% e infine il dato forse più interessante riguardante i 10 milioni di livelli scaricati dagli utenti e condivisi dalla comunità stessa. Dopo aver celebrato il successo del primo capitolo è tempo di dare spazio al secondo, e in particolare ai supereroi Marvel protagonisti assoluti del nuovo Disney Infinity. Per Jimmy Pitaro “Disney Infinity è stato ideato fin dall’inizio per essere un’esperienza interattiva dove i giocatori possano portare insieme personaggi e storie Disney preferiti per creare nuove avventure Disney. Con l’introduzione di Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, inauguriamo un nuovo capitolo di avventure, con il cast dei supereroi più popolari del mondo Marvel”.

A prendere la parola è il grande Joe Quesada che spiega l’importanza di questo crossover e sopratutto la presenza del mondo Marvel in tutti i media: dal fumetto al cinefumetto e ora al videogioco. Il vero perno della conferenza arriva con l’ingresso di Brian Michael Bendis, classificabile tra i più grandi scrittori di fumetti, che svolgerà un ruolo fondamentale in Disney Infinity 2.0: sarà lui infatti ad occuparsi di storia e caratterizzazione dei personaggi, fattore che assicura già da ora la qualità del videogioco Disney. In seguito è avvenuta la presentazione delle nuove statuine, mostrate da Bendis e Quesada: ancora una volta Disney propone un prodotto di qualità non solo per quanto riguarda la qualità dei materiali utilizzati ma anche per il design dato ad ogni personaggio, fattori che già nel primo Disney Infinity avevano conquistato giocatori e collezionisti. I primi personaggi presentati sono i Vendicatori: Capitan America, Iron Man, Thor, Vedova Nera, Hulk e Occhio di Falco, anche se nel trailer abbiamo visto anche Spider-Man, e dalle parole di Bendis si può evincere che molti altri eroi e storie Marvel verranno diffusi prossimamente.

Ecco le prime sei statuine presentate durante la conferenza
Ecco le prime sei statuine presentate durante la conferenza