Publisher: Disney Interactive Studios Developer: Avalanche Software
Piattaforma: PS3, PS4 Genere: Action/Adventure Release Date: Autunno 2014

L’entusiasmo per Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, accesosi in quel di Los Angeles, come prontamente riportato dal nostro Gennaro Favatà non molto tempo fa, è finalmente arrivato anche in Italia, nella sede milanese della compagnia fondata da Walt Disney in persona. A presenziare all’evento riservato alla stampa, c’erano due volti noti per coloro che hanno seguito l’evento losangelino in streaming, ossia John Blackburn e John Vignocchi, mentre ad introdurci nell’universo di gioco ci ha pensato niente di meno che un entusiasta Daniel Frigo, Presidente e Amministratore Delegato di The Walt Disney Company Italia.

Disney_Infinity_2_006

Il potere dei supereroi: una questione di specificità

“Se Disney Infinity ha rappresentato l’incontro tra il magico mondo Disney e l’universo Pixar, Disney Infinity 2.0 spalancherà le porte ai leggendari supereroi Marvel. Dedicato a tutti i fan, questo nuovo videogioco sarà un concentrato di creatività e passione, valori cari alla nostra Company, questa volta protagonisti di un piccolo gioiello tecnologico e multimediale”. Queste le testuali parole di Daniel Frigo, appunto, per presentare l’ultima produzione videoludica di casa Disney. Dopo un’interessante digressione sui punti di contatto tra cinema e videogiochi, la parola è passata a John Blackburn, General Manager, e John Vignocchi, Executive Producer, che si sono maggiormente addentrati nel merito di Disney Infinity 2.0. Tanto per cominciare, Vignocchi ha ribadito quale sarà il contenuto dello Starter Pack, nei negozi in un non meglio precisato autunno 2014: una copia del videogioco Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes; tre personaggi Marvel, ossia Iron Man, Thor e La Vedova Nera; una Base Disney Infinity (2.0 Edition); due Gettoni Scatola dei Giochi; una Porta del Mondo Avengers Marvel; una Carta con Codice Web per ampliare il contenuto digitale a disposizione.

disney-daniel-frigo-001
Daniel Frigo, Presidente e Amministratore Delegato di The Walt Disney Company Italia: è stata davvero sorprendente la genuinità del suo entusiasmo nell’introdurci Disney Infinity 2.0!

Nel complesso il contenuto sarà simile allo Starter Pack del primo Disney Infinity, dunque: non si può decisamente dire lo stesso, però, nel momento in cui inseriremo il Blu-Ray nella console, PlayStation 3 o PlayStation 4, a vostra discrezione e disponibilità (già, perché questo Disney Infinity sbarcherà finalmente su current-gen!). La differenza più macroscopica e palese è ovviamente quella relativa ai protagonisti del gioco, uniti da una trama pensata dall’apprezzato scrittore di fumetti Marvel Brian Michael Bendis: infatti i personaggi “classici” Disney e Pixar hanno ceduto il passo agli oltre venti supereroi Marvel, di cui Disney è formalmente “proprietaria” dal 31 dicembre 2009. Per dovere di cronaca vi diciamo che le statuine di Sulley, Jack Sparrow e Mr. Incredibile funzioneranno tranquillamente anche in questo Disney Infinity 2.0, ma in quanto a caratterizzazione dei personaggi, ci tengono a precisare Blackburn e Vignocchi, con i supereroi Marvel si sono fatti ragguardevoli passi in avanti. Tanto per cominciare, gli elementi “free roaming” tipici di quella che a tutti gli effetti è diventata una serie hanno permesso agli sviluppatori di dare ad ogni personaggio un preciso modo di “vagabondare” per gli scenari: Iron Man, per esempio, avrà la capacità di volare e questo lo rende perfetto per spostarsi verso la meta desiderata.

Attualmente Thor: il Dio del Tuono può vantare il peggior voto mai visto su PlayStation Bit, un bel tre... Ma si rifarà, potete contarci!
Attualmente Thor: il Dio del Tuono può vantare il peggior voto mai visto su PlayStation Bit, un bel tre… Ma si rifarà, potete contarci!

Diversa la situazione nel caso in cui dovessimo controllare Hulk o Capitan America, dotati di un’enorme forza fisica nelle gambe che permette loro di lanciarsi in incredibili salti, senza però spiccare il volo, Red Bull permettendo. Anche per quanto riguarda il combattimento, prosegue Vignocchi, si sta lavorando a netti miglioramenti: mentre nel primo Disney Infinity lo stile di combattimento di qualche personaggio (Jack Sparrow e Barbossa, per dirne un paio) tendeva ad assomigliarsi un po’ troppo, in questo secondo capitolo le abilità specifiche si differenzieranno in maniera più netta, anche grazie all’intrinseca particolarità di ogni beniamino Marvel. A questo contribuirà anche uno specifico sistema di crescita, un’introduzione di questo nuovo capitolo: uno speciale “skill tree” permetterà di avere più versioni dello stesso personaggio a seconda del percorso fatto, in base agli attributi e alle abilità sbloccate.

Le statuine vantano uno stile un po' più serioso rispetto al precedente capitolo... Ma ci piacciono un sacco lo stesso!
Le statuine vantano uno stile un po’ più serioso rispetto al precedente capitolo… Ma ci piacciono un sacco lo stesso!