Publisher: Electronic Arts Developer: EA Sports
Piattaforma: PS3 Genere: Calcio Release Date: 1 Ottobre 2010

Il campionato di calcio è appena iniziato, e quale migliore occasione c’era per parlarvi di FIFA 11?
Provato alla GamesCom insieme a David Rutter, il producer di questo ultimo capitolo, il titolo EA non ha fatto altro che confermare quanto immaginavamo: FIFA 11 sarà il titolo che accompagnerà per quest’anno tutti gli appassionati dei titoli calcistici.

Come già segnalato nel corso della fiera svoltasi a Colonia, la grande novità consiste nella modalità 11 vs 11 in cui, per la prima volta in assoluto, sarà possibile vestire anche i panni del portiere. Il team ha lavorato duramente su questo aspetto sapendo che, in genere, il ruolo del goal-keeper è considerato statico e piuttosto noioso. Quante volte, giocando a calcio, sentiamo disumane urla provenire dalla nostra porta? E’ questa la caratteristica che EA ha voluto ricreare, affidando all’estremo difensore il ruolo di allenatore sul campo, dandogli la possibilità di suggerire azioni e, quindi, avere un impatto anche su tutto ciò che avviene fuori dall’area.  Per quanto riguarda invece il posizionamento fra i pali, verrà lasciato libero controllo al giocatore che, aiutato da alcune indicazioni su schermo, dovrà decidere come muoversi e con che tempistica intervenire sugli attaccanti avversari.
Molti di voi si staranno chiedendo come sarà possibile, in una partita online, potersi affidare ad un portiere se un utente non sarà capace di rivestirne il ruolo: la soluzione consiste nell’opzione “Kick Goal-Keeper”, ovvero la capacità – affidata unicamente al capitano della squadra – di cacciare il portiere dalla partita in corso e sostituirlo con l’IA. Questo è senza dubbio un punto interessante che andrebbe analizzato con mano per poterne decretare la bontà.

Rutter ci ha poi parlato della modalità Be a Pro, che subirà un’importante evoluzione unendosi alla modalità Allenatore. In FIFA 11, infatti, il giocatore seguirà l’intera carriera di un singolo calciatore – potrà anche in questo caso rivestire il ruolo di portiere – dall’esordio fino al suo ritiro. Sarà quest’ultimo momento quello in cui potrà diventare Allenatore, e trovare quindi una valida estensione della propria attività calcistica.  Un tentativo quindi di ricreare in modo piuttosto realistico il mondo del calcio vissuto dall’interno, con un’integrazione dei ruoli via via più verosimile.

Gli amanti di FIFA saranno però maggiormente interessati alle nuove caratteristiche di Gameplay, ed è per questo che EA, come da tradizione, ha preparato tante nuove funzionalità per FIFA 11. Il “pro-passing” concederà molta più libertà di schematizzazione in campo e sarà accompagnato da un comportamento più affidabile dei giocatori gestiti dalla CPU – aspetto presentatoci come “Real AI” – assolutamente comparabile al reale movimento dei veri calciatori nelle diverse situazioni di gioco. Si ha sempre la sensazione di giocare con reali compagni, dal momento che questi saranno disposti quasi sempre nel migliore dei modi, pronti a seguire il gioco per come lo stiamo intendendo. Inutile poi parlare della bellezza delle animazioni, appoggiate ancora di più all’ausilio del Motion Capture e indirizzate a sottolineare le diverse attitudini dei calciatori. Provandolo con mano abbiamo subito notato una maggiore ‘fisicità’ degli scontri; evento particolare quello in cui, mentre correvamo verso l’area, un difensore che ci seguiva in corsa si è appoggiato su di noi da dietro compromettendo il nostro equilibrio. Lo stesso sistema è stato adottato durante i festeggiamenti: i nostri compagni ci rincorreranno e potranno aggrapparsi a noi generando una vorticosa caduta sul prato, davvero molto ben realizzata.

Anche Rooney non vede l'ora di tornare!

Sono questi piccoli dettagli che all’apparenza potrebbero sembrare superflui ai fini della struttura di gioco, ma che rendono FIFA 11 un titolo sempre più profondo, un titolo che, come abbiamo già detto, difficilmente potrà essere escluso dalla lista dei prossimi acquisti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMortal Kombat – Anteprima
Prossimo articoloDead Space 2 – Anteprima
Alex Camilleri
Fondatore e admin di PlayStationBit. Nel lontano 2008 apre UPSBlogIt, un blog personale dedicato al mondo playstation. Il progetto cresce rapidamente, ed evolve dopo tanti anni in PlayStationBit. Adesso sviluppa videogiochi.