Nel momento in cui scriviamo, quasi 36.000 videogiocatori hanno firmato la petizione su change.org al fine di ottenere da EA SPORTS un immediato cambio di rotta rispetto agli ultimi aggiornamenti rilasciati, che non hanno di certo soddisfatto i fan.

Si, perché FIFA 18, nelle prime settimane dopo il lancio, è stato accolto molto bene da utenti e critica, per poi precipitare lentamente in una serie di vecchi problemi che invece sembravano definitivamente risolti, tanto che, nella nostra recensione, apprezzammo molto le novità e le migliorie introdotte.

L’accusa più grave riguarda il lento cambiamento del gameplay, ora troppo vicino a quello di FIFA 17, con tutti i suoi difetti, passando per il fastidioso input lag, fino ad arrivare alla richiesta della diminuzione del numero di partite in Weekend League, che attualmente risulta stancante sia dal punto di vista fisico che mentale.

Stuart Holmes, l’utente che ha dato inizio alla petizione, ha sottolineato la propensione di EA nel concentrarsi molto di più sui pacchetti promozionali che sull’assicurare ai milioni di utenti che hanno acquistato il gioco un’esperienza felice e soddisfacente.

Visto il successo dell’istanza, e alla luce di quanto fatto con Star Wars Battlefront II, EA non potrà far finta di niente e dovrà quantomeno fornire un’adeguata risposta ai fan.