Publisher: Activision Developer: Vicarious Visions
Piattaforma: PS3, in seguito anche PS4 Genere: Platform Release Date: 18 Ottobre 2013

Siamo stati recentemente ospiti di Activision, nella mistica Sala dell’Incantesimo dell’Hotel Chateau Monfort, in quel di Milano, per provare in anteprima il nuovissimo Skylanders Swap Force. Malgrado mi trovassi lì per scopi puramente lavorativi, mi sono divertito un sacco… Perché? A voi il piacere di scoprirlo!

skylanders_swap_force_001

Faccia a faccia con il passato

Era il 2011, quando Activision anticipò e prese in contropiede un po’ tutti, pubblicando Skylanders: Spyro’s Adventure, un platform virtuale dotato di piattaforma reale su cui posizionare i propri beniamini (gli Skylanders, appunto), che sarebbero poi comparsi nel mondo di gioco. Qualcuno, piacevolmente colpito, disse che era il tentativo di riportare i videogiochi “alle origini”. Non tutti sanno, infatti, che quelli che oggi sono in molti casi i prodotti di una tecnologia impressionante, altro non sono che il naturale proseguimento dei giochi da tavolo, e di relative pedine, dadi, carte, cartoni e cartoncini.

Un'intuizione tanto semplice quanto geniale, quella delle interaction figure
Un’intuizione tanto semplice quanto geniale, quella delle interaction figure

Qualcuno, più maligno, valutò il tutto come un’abile mossa commerciale di Activision per saltare a pie’ pari il problema della pirateria, dal momento che un’action figure è difficilmente scaricabile da eMule e compagnia, ne converrete. Noi, a cui le dietrologie non piacciono, vogliamo credere alla prima opzione.
Sia come sia, Skylanders: Spyro’s Adventure fu un successone. Tant’è che l’anno successivo, il 2012, uscì Skylanders: Giants, che vedeva come novità per eccellenza la comparsa di Skylanders molto più grandi di quelli classici. Proprio perché non c’è due senza tre, il 18 ottobre 2013 uscirà su tutti gli scaffali dei negozi italiani il nuovo episodio della serie, Skylanders: Swap Force, quello da noi provato in anteprima.
Che cosa lo contraddistingue, più di ogni cosa, dai predecessori? Le cosiddette inter-action figure, in totale 16, cioè degli speciali Skylanders formati da due parti distinte, una superiore e una inferiore. Mescolare e provare 250 diverse combinazioni è un’esperienza divertente e stimolante, soprattutto perché a cambiare non sarà solo “l’estetica”, ma anche le abilità disponibili nel videogioco “strettamente detto”, cioè quello che vedrete a schermo.

Foto di gruppo
Foto di gruppo

Le novità comunque non si fermano a questo, ci mancherebbe. Verranno infatti messi in commercio 16 nuovi personaggi standard, 8 nuovi personaggi in versione LightCore e altre 16 nuove versioni di Skylanders apprezzati in precedenza. Questo farà in modo che sarà possibile effettuare la scelta del proprio eroe tra oltre 100 personaggi diversi, senza contare le già citate combinazioni.