Dopo tutte le polemiche che hanno accompagnato il lancio del nuovo Battlefront II, anche i ragazzi di Take Two hanno voluto chiarire la loro posizione in merito al sistema delle loot box. Il presidente Karl Slatoff, durante la conferenza annuale sulla tecnologia di Credit Suisse, ha rilasciato alcune affermazioni che però hanno toccato solo di striscio l’argomento.

Il buon Karl, in linea con quello che è il pensiero della sua compagnia, non considera il sistema delle loot box troppo affine al gioco d’azzardo, prendendo così una posizione in linea con quella ufficiale dell’ESA. Dicendo questo però il presidente del noto publisher non ha negato il fatto che questo sistema potrebbe venire inserito in alcuni loro futuri giochi. La cosa importante è quella di cercare in tutti i modi possibili di superare le aspettative dei giocatori.

D’altro canto bisogna ricordare che, con un sistema molto simile, la stessa Take Two sta facendo molti soldi grazie alle microtransazioni di Gran Theft Auto Online e difficilmente poteva prendere posizioni forti in merito a questa politica. Detto questo, vi ricordiamo che anche la Francia sta facendo maggiore chiarezza sull’argomento. Vi terremo aggiornati.