L’atteso Anthem sembra aver intenzione di stupire il più possibile i videogiocatori con aree da esplorare veramente immense.

Tuttavia è giusto considerare come questo andrebbe a incidere sull’impostazione generale del gioco che, basandosi su quanto appena detto, non potrebbe fornire una soluzione di open world continua ma basata su caricamenti. Ecco le parole del technical design director, Brenon Holmes:

Stiamo prendendo un approccio differente (utilizziamo una tecnologia diversa) rispetto a Destiny, quindi le nostre aree saranno un po’ più grandi. Tuttavia probabilmente ci saranno dei tempi di caricamento tra un’area e l’altra. Dobbiamo ancora decidere i dettagli esatti su questo aspetto.