Proprio come già successo con Resident Evil 7, anche con Monster Hunter: World gli sviluppatori di Capcom ci portano dietro le quinte e ci mostrano come il titolo è stato creato e modificato nel tempo, attraverso dei piccoli video.

Tra i vari aspetti di questo secondo video documentario quello più curioso è sicuramente il battito di ali del Rathalos, creato sfruttando alcuni semplici ombrelli.

Se vi siete persi il primo episodio potete recuperarlo senza problemi sulle nostre pagine, vi lascio nel frattempo al secondo episodio del documentario The Making of Monster Hunter: World.