Quello della localizzazione dei giochi è un problema che noi italiani conosciamo bene: la maggior parte dei titoli che giungono sulle nostre console godono infatti di un ottimo doppiaggio inglese ma il nostro idioma viene quasi sempre ignorato.

Che però anche la traduzione in lingua anglosassone soffrisse di problemi è una novità soprattutto per NIS America, software house che ha ricevuto pesanti critiche circa la localizzazione del suo YS VIII: Lacrimosa of Dana.

Le numerose segnalazioni sui social e direttamente al producer hanno spinto il presidente Takura Yamashita a inviare una mail a chi avesse acquistato una copia del gioco contenente il seguente messaggio:

E’ giunto alla mia attenzione che la qualità della localizzazione di YS VIII non ha raggiunto un livello accettabile per i nostri standard, ma – cosa più importante – per i vostri. NIS America è già al lavoro per trovare un nuovo traduttore ed editor che analizzi l’intera localizzazione per correggere errori grammaticali, typo, inconsistenze e anche per dare una rinfrescata ai dialoghi e alle caratterizzazioni.

La qualità del titolo non è assolutamente in dubbio, così come l’impegno profuso da NIS America per riportare la situazione negli standard a cui siamo abituati grazie (probabilmente) a una patch in arrivo a breve.

Vi lasciamo a un tweet che mostra uno di questi goffi errori di traduzione.