Sviluppatore: CUBETYPE Publisher: NIS America Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS Vita) Genere: Bullet Hell Giocatori: 1-2 (Online: 1-2) PEGI: 12 Prezzo: 29,99 €

Inserisci il gettone

Gli autori ci propongono anche battaglie rapide senza dialoghi da dover saltare con la modalità Arcade, con ondate di nemici da affrontare fino allo sfinimento con un solo personaggio per segnare un personale record di vittorie nella classifica online. Una variante di questa modalità è lo Score Attack, dove si combatterà all’infinito per ottenere il relativo punteggio, calcolato in base agli stage vinti e alla salute rimasta. Più si riuscirà a sopravvivere, maggiore sarà il punteggio. Ciò che vi abbiamo accennato riguardo quel che otterrete terminando la storia vale per tutte le modalità di gioco, non aspettatevi alcuna ricompensa in-game ma “solo” trofei.

A queste si aggiungono altre due modalità rapide, ossia il multigiocatore locale e online. Nel primo caso l’incontro si svolgerà a schermo diviso in verticale, mentre nel secondo con impostazioni uguali a quelle di un normale match contro l’IA, o con molte più probabilità non si svolgerà affatto; i server di Touhou Kobuto V sono praticamente deserti, e dunque vi sarà quasi impossibile provare la modalità online. Parlando di sezioni nel menù principale, ancora non riusciamo a spiegarci il mistero del rettangolo a sinistra dello schermo, probabilmente composto da caratteri in lingua giapponese non localizzati in inglese, che non risultando compatibili con la build europea reciteranno ogni giorno una (o più) frasi diverse senza senso logico.

La musica è un incantesimo

Touhou Kobuto V: Burst Battle ha anche qualche pregio. Il punto di forza di questo gioco sta senz’altro nel suo comparto musicale, piuttosto che nel sonoro in generale. Del resto è una caratteristica della serie avere musiche carine e orecchiabili nonché azzeccate con il contesto. Il comparto è dunque accettabile… ma ha anche dei difetti. E’ innegabile che le musiche siano buone, tuttavia sono ripetute di volta in volta, fino a condurre i giocatori a un esaurimento nervoso. In tutte le nove storie da giocare, durante i dialoghi, echeggerà la stessa musica, che invece di coprire l’intento di accompagnare il giocatore con una dolce melodia non farà altro che infastidirlo. Stesso discorso vale anche per le battaglie, durante queste saranno ben poche le tracce a contraddistinguere gli ambienti, anche nel mentre saranno le ripetute urla violenti e stridule delle maghette a farvi tappare le orecchie.

Purtroppo l’unico modo possibile per elogiare il comparto grafico è citare i disegni che compariranno durante gli intermezzi e il buon (anche se ormai trito e ritrito) character design. Il motore grafico di Touhou Kobuto V è imbarazzante, con dei modelli dei personaggi ridicoli, stage dalle texture grezze e per nulla dettagliati nonché sfondi indecenti.

Trofeisticamente parlando: ma chi me l’ha fatto fare?

L’elenco trofei di Touhou Kobuto V: Burst Battle è molto ricco. I trofei sono trentasei in totale, tra cui un Platino e quattro trofei d’oro. Sarà un’impresa impegnativa a causa del mancato bilanciamento dei personaggi, ma essenzialmente, con le dovute abilità, non sarà troppo difficile. Bisognerà completare la modalità Storia con tutti e nove i personaggi e giocare le modalità Arcade e Score Attack, ottenendo un punteggio pari o superiore a sette vittorie di fila e un milione di punti con ogni personaggio, oltre al doversi cimentare online o offline contro un amico e vincere dieci volte. Ripetiamo, non si tratta di un’impresa tosta, a mettervi in difficoltà sarà l’idea di giocare le stesse modalità per ore e ore.