Tag Articoli taggati come "elenco"

elenco

Arriva gennaio e nonostante l’arrivo della fine delle vacanze, si rinnova il nostro appuntamento esclusivo con tutte le guide ai trofei dei giochi della Instant Game Collection. Come sempre vi ricordiamo che se siete interessati a seguirci, per nuove guide ai trofei e aggiornamenti sul mondo PlayStation, potete lasciare un like alla nostra pagina Facebook, diventare nostri follower su Twitter, seguire la nostra pagina Google Plus o iscrivervi al nostro canale Youtube, senza scordare la camera che abbiamo su Ludomedia. Per noi è veramente importante. A questo punto non ci resta che augurarvi buona caccia!

Day of the Tentacle Remastered (PS4, PSVITA) – Link alla guida trofei

day_of_the_tentacle_plus

Nell’ormai lontano 1987 Lucasfilm Games (che solo successivamente sarebbe diventata LucasArts) pubblicò Maniac Mansion, innovando il genere delle avventure grafiche con una nuova interfaccia, scene di intermezzo, finali multipli e personaggi dall’umorismo irresistibile. Visto il grande successo, nel 1993 LucasArts pubblicò Maniac Mansion: Day of the Tentacle, ennesima pietra miliare della casa editrice ormai fallita dal 2013. Quasi ventitre anni dopo, Double Fine ha deciso di riportare in auge l’avventura con un’operazione simile a quella vista per Grim Fandango Remastered. Stabilito che ci troviamo di fronte ad un titolo strepitoso, tra i migliori di sempre, la domanda che ci poniamo ogni volta che recensiamo una rimasterizzazione è: ne vale la pena? E’ l’ennesima operazione nostalgia pensata esclusivamente per i fan o qualcosa di effettivamente valido, indirizzato a tutti i videogiocatori? Non vi resta che scoprirlo proseguendo con la lettura.

This War of Mine: The Little Ones (PS4) – Link alla guida trofei

this_of_war_mine_the_little_ones_plus

Quando si pensa ad un gioco di guerra la mente va a titoli come Call of Duty o Battlefield, che ci vanno vivere l’esperienza dei soldati al fronte sempre intenti a cercare armi più grandi e mortali possibili per decimare l’esercito nemico e sconfiggere il leader/dittatore/terrorista pronto a distruggere il mondo civilizzato o ridurlo in schavitù. This War of Mine: The Little Ones si basa su un concetto rivoluzionario, ossia vedere la guerra con gli occhi di persone comuni. Vediamo quindi se questo esperimento ha avuto successo oppure no.

di -
0 36

We Sing Productions, nata da una collaborazione tra THQ Nordic, Wired Productions e Le Cortex, annuncia la disponibilità di We Sing per PlayStation 4, il nuovo capitolo della rinomata serie venduto a 29,99 €. Il titolo supporta fino a dieci giocatori/cantanti, per un totale di quattro microfoni e tutti gli altri collegati con la gratuita We Sing Mic companion app, scaricabile da Google Play e App Store.

We Sing vanta trenta hit con altrettanti video ufficiale, che vi riportiamo di seguito:

Fifth Harmony ft. Kid Ink – Worth It
Pharrell Williams – Happy
Demi Lovato – Let It Go
Bruno Mars – Locked Out of Heaven
Major Lazer & DJ Snake ft. MØ – Lean On
Avicii – Wake Me Up
Macklemore & Ryan Lewis ft. Wanz – Thrift Shop
OneRepublic – Counting Stars
Shawn Mendes – Stitches
Sia – Chandelier
Queen – Another One Bites the Dust
a-ha – Take On Me
Rita Ora – Poison
Charlie Puth ft. Megan Trainor – Marvin Gaye
John Newman – Love Me Again
Coldplay – Viva La Vida
DNCE – Cake by the Ocean
Maroon 5 – She Will Be Loved
Wiz Khalifa ft. Charlie Puth – See You Again
Lady Gaga – Bad Romance
Lukas Graham – 7 Years
The Bangles – Eternal Flame
Fall Out Boy – This Ain’t A Scene, It’s An Arms Race
Cyndi Lauper – Girls Just Wanna Have Fun
ABBA – Dancing Queen
Avril Lavigne – Complicated
Britney Spears – …Baby One More Time
Elton John & Kiki Dee – Don’t Go Breaking My Heart
Usher ft. Lil Jon & Ludacris – Yeah!
David Bowie – Let’s Dance

A questo link potete infine trovare l’elenco trofei, mentre di seguito è visualizzabile il trailer di lancio:

di -
0 232

Da anni noi dello staff di PlayStation Bit vi offriamo il servizio più completo in Italia di guide ai trofei, per soddisfare la sete di conoscenza di tutti quei cacciatori che vogliono sempre di più aumentare le coppe presenti nella loro bacheca virtuale per dimostrare agli amici di essere i migliori e per vantarsi con la donzella di turno di avere da lungo tempo superato quota 100 Platini (perché diciamolo, è così che si fa colpo).

Per festeggiare però al meglio l’arrivo del nuovo anno, il 2017, abbiamo deciso di regalarvi (e regalarci) uno speciale della rubrica Platini da Bar. A differenza di quanto facciamo ogni mese infatti, in occasione delle festività vi offriamo una selezione di trofei scelti da noi dello staff: un Platino a testa per raccontarvi chi siamo, come giochiamo e soprattutto mostrarvi il nostro spirito da cacciatori di trofei.

Senza troppi indugi quindi caliamoci in questa “Bit Selection”, in cui vi indicheremo il membro dello staff, la sua scelta ed ovviamente la guida trofei presa dal nostro ricchissimo Forum. Buona lettura e mi raccomando, sotto le feste non vi ubriacate troppo di trofei!

Daniele – Dishonored 2

“I piaceri sono effimeri, gli onori eterni.”

Rompendo le uova nel paniere a mezzo staff, che voleva scegliere nuova opera di Bethesda e la sua lista trofei, il nostro Daniele è stato rapito da un gioco che l’ha talmente tanto appassionato da fargli fare il cosplay di Emily durante le fiere di paese.

Guida trofei di Dishonored 2

platini_da_bar_dishonored

Francesco – Fallout 4

“Nuculare… Si dice nuculare.”

Da un titolo Bethesda ad un altro, Francesco ha scelto uno dei titoli più attesi del 2016, ossia il quarto capitolo della saga di Fallout, che tra un bug ridicolo e l’altro è riuscito a piazzare vendite tali da permettere a Todd Howard di rotolarsi nei soldi che manco Paperon’ de Paperoni.

Guida ai trofei di Fallout 4

platini_da_bar_fallout

Sebastiano – Goat Simulator

“Legga Dante, legga Manzoni, impari quella capra!”

Voleva scegliere un titolo che desse maggior qualità a questo elenco, il buon Sebastiano (nello specifico Hannah Montana), ma alla fine il richiamo delle capre ha avuto il sopravvento. Nel tempo che lo Sgarbi nazionale impiega a pettinarsi la mattina (ossia quattro ore circa) potrete ottenere una serie di coppe che Rovagnati a confronto produce insalate. Astenersi poco ironici e vegetariani, vista la natura del titolo.

Guida ai trofei di Goat Simualtor

platini_da_bar_goatsimulator

Se eravate in attesa di scaricare sui vostri smartphone e tablet iOS, unica piattaforma su cui al momento il titolo è disponibile, il nuovissimo Super Mario Run, allora sarete anche divertiti dal simpatico Easter Egg che Apple ha dedicato al gioco.

Interagendo infatti con Siri, come hanno ampiamente fatto i ragazzi di Polygon, e pronunciando frasi tipiche del baffuto idraulico, avremo infatti delle risposte decisamente fuori dall’ordinario e molto spesso con uno humor che potrebbe lasciarvi di sale.

Vi invitiamo a provare voi stessi, utilizzando frasi come “It’s Mario Time”, “Ti piace Super Mario Run?”, “Che ne pensi di Super Mario Run” e molto altro ancora, per ascoltare le divertenti risposte della voce di Apple. Vi consigliamo inoltre di rimanere con noi per tutti gli aggiornamenti del caso.

Arriva dicembre e anche alle porte delle festività natalizie, si rinnova il nostro appuntamento esclusivo con tutte le guide ai trofei dei giochi della Instant Game Collection. Come sempre vi ricordiamo che se siete interessati a seguirci, per nuove guide ai trofei e aggiornamenti sul mondo PlayStation, potete lasciare un like alla nostra pagina Facebook, diventare nostri follower su Twitter, seguire la nostra pagina Google Plus o iscrivervi al nostro canale Youtube, senza scordare la camera che abbiamo su Ludomedia. Per noi è veramente importante. A questo punto non ci resta che augurarvi buona caccia!

Stories: The Path of Destinies (PS4) – Link alla guida trofei

stories_the_path_of_destinies_plus_000

Da qualche anno a questa parte il mondo dei videogames ha visto il radicamento di un genere tutto nuovo al quale Heavy Rain e simili hanno fatto da apripista, ossia quello dei titoli in cui il giocatore ha a disposizione scelte multiple per alterare (almeno all’apparenza) la storia e renderla unica e personalizzata. A questo stile di gioco si unisce anche Stories: The Path of Destinies, sviluppato da Spearhead Games per passare da un puzzle game come Tiny Brains ad un progetto più maturo. Vediamo quindi assieme com’è andata questa fiabesca avventura.

Invisibile, Inc. (PS4) – Link alla guida trofei

invisibleinc_plus_000

Controlla gli agenti Invisible sul campo e infiltrati nelle multinazionali più pericolose. Segretezza, precisione e lavoro di gruppo sono essenziali in missioni dove la posta in gioco è alta. Ogni sbaglio può costare la vita.

di -
0 41

Se siete degli amanti dei platform sarete sicuramente in attesa di Yooka-Laylee, curioso e coloratissimo titolo sviluppato dai ragazzi di Playtonic Games.

Proprio il team ha da qualche ora diffuso un nuovo trailer in cui vengono mostrate alcune scene di gioco, sfruttando l’occasione per confermare la data di lancio del titolo, fissata per il prossimo 11 Aprile.

Il gioco, che sarà disponibile su PlayStation 4, verrà anticipato da una demo denominata “ToyBox” e riservata a coloro che avranno effettuato il pre-order del gioco, con un costo attuale di circa 40 euro.

Vi lasciamo quindi al filmato tratto dalla versione Xbox del titolo, che trovate in calce all’articolo, e vi invitiamo a rimanere con noi per tutti gli aggiornamenti del caso.

Come ogni anno hanno preso luogo, in quel di Tokyo, i PlayStation Awards, evento che premia per voce di Sony Interactive Entertainment Japan and Asia i titoli che hanno venduto di più sul suolo orientale.

Nessun premio di Platino, segno che nessun videogame ha superato il milione di pezzi nel corso del 2016, ma tanti trofei d’oro (per rimanere in tema PlayStation) di cui sono stati insigniti giochi del calibro di Dark Souls III ed Uncharted 4.

Vi lasciamo alla lista completa delle premiazioni e vi invitiamo a rimanere comunque con noi per tutti gli aggiornamenti del caso.

Platinum Prizes (oltre un milione di pezzi venduti sino al 30 settembre 2016):
– Nessuno

Gold Prizes (oltre mezzo milione di pezzi venduti sino al 30 settembre 2016):
– Dark Souls III
– The Last of Us Remastered
– Uncharted 4: A Thief’s End
– The Witcher III: Wild Hunt
– Call of Duty: Black Ops III
– Jikkyou Powerful Pro Baseball 2016
– Sword Art Online: Lost Song
– Dragon Quest Heroes II: The Twin Kings and the Prophecy’s End
– Dragon Quest Builders
– Persona 5

PlayStation Network Award
– Pro Evolution Soccer 2016
– Dragon’s Dogma Online
– Phantasy Star Online 2

Indie Special Award
– Downwell
– Goat Simulator
– Salt & Sanctuary
– Touhou Genso Wanderer
– Rocket League

PlayStation VR Special Award
– Northern Lights
– PlayStation VR Worlds
– REZ Infinite
– Summer Lesson
– Hatsune Miku: VR Future Live 1st Stage

Users’ Choice Award
– Bloodborne: The Old Hunters Edition
– Dark Souls III
– Fallout 4
– Uncharted 4: A Thief’s End
– Overwatch
– Call of Duty: Black Ops III
– Dragon Quest Builders
– Persona 5
– Yakuza: Kiwami
– Rainbow Six: Siege

di -
0 463

Da anni noi dello staff di PlayStation Bit vi offriamo il servizio più completo in Italia di guide ai trofei, per soddisfare la sete di conoscenza di tutti quei cacciatori che vogliono sempre di più aumentare le coppe presenti nella loro bacheca virtuale per dimostrare agli amici di essere i migliori e per vantarsi con la donzella di turno di avere da lungo tempo superato quota 100 Platini (perché diciamolo, è così che si fa colpo).

Ecco quindi per tutti voi il sesto volume di Platini da bar – Una rubrica per ubriachi di trofei, pronta a proporvi tre fantastici Platini: uno facile facile per i novizi o per chi cerca di incrementare in maniera rapida il suo punteggio, uno difficile per i temerari della caccia che sono stufi di puntare in basso ma vogliono dimostrare le proprie qualità ed infine uno legato ad un titolo che vi consigliamo di giocare, non tanto per il Platino in sè quanto per la storia che c’è dietro, perché ne vale veramente la pena. Più ricercate del significato di Brexit, più imprevedibili dell’elezione di Donald Trump, benvenuti nell’unica rubrica che vota sì al Referendum che vi poterà più Platini in tasca!

Analcolico dolce – Platino facile

PlayStation Vita Pets

“Ambrogio, ho un certo languorino”

“Di cosa signora?”

“Di un bel Platino coccoloso”

Ebbene, se sentite anche voi questo languorino, allora PlayStation Vita Pets è il titolo che fa per voi. In questo petaloso titolo uscito appunto per la console portatile di casa Sony, diventerete i fortunati padroni di un intelligente cucciolo di cane che dovrete accudire, lavare, allenare e portare a spasso in un mondo che ha da offrirvi una marea di segreti, una serie di enigmi e tanta avventura, sulle tracce di una magica leggenda. Manco a dirlo, Pets è un videogame indirizzato ai più piccoli, con quoziente di difficoltà pari a zero sia per quello che riguarda la sfida, sia per ciò che concerne il Platino. In circa 20 ore di diabetica avventura con il vostro amico a quattro zampe dovrete usare un ombrello per pararvi la testa dalle coppe che vi cadranno addosso, fino a giungere, dopo un minimo di backtracking, a questo rapidissimo e soprattutto facilissimo Platino, aiutati anche dalla nostra guida con tanto di mappe.

Difficoltà: 2/10
Tempo Stimato: 20 ore circa
Guida PSBit: Guida trofei di PlayStation Vita Pets

La grafica è senza dubbio godibile

Si sono da poco concluse le premiazioni dei The Game Awards 2016 che, non senza sorprese, hanno assegnato trofei ai giochi migliori di quest’anno.

Come ci si poteva aspettare infatti, Uncharted 4: La fine di un ladro ha, rispettando il carattere del suo protagonista Nathan Drake, fatto piazza pulita di premi “dimenticandosi” però quello più importante, dato che con un colpo di scena il titolo premiato come Gioco dell’Anno è stato Overwatch.

Oltre a questo ambito premio, Blizzard ha ritirato anche una statuetta come miglior direction proprio per Overwatch, mentre la sorpresa forse più grande è arrivata dal settore GDR dove un DLC, Blood & Wine di The WItcher 3, ha sconfitto mostri sacri come Dark Souls 3 e Deus Ex: Mankind Divided.

Vi lasciamo comunque all’elenco completo dei candidati in ogni categoria e dei realtivi titoli premiati (indicati in grassetto):

Gioco dell’anno
Doom (id Software/Bethesda)
Inside (Playdead)
Overwatch (Blizzard)
Titanfall 2 (Respawn/Electronic Arts)
Uncharted 4: A Thief’s End (Naughty Dog/Sony Interactive Entertainment)

Miglior direction
Blizzard (per Overwatch)
Dice (per Battlefield 1)
id Software (per Doom)
Naughty Dog (per Uncharted 4: A Thief’s End)
Respawn (for Titanfall 2)

Miglior narrativa
Firewatch (Campo Santo)
Inside (Playdead)
Mafia III (Hangar 13/2K)
Oxenfree (Night School Studio)
Uncharted 4: A Thief’s End (Naughty Dog/SIE)

Miglior art direction
bzu (Giant Squid/505)
Firewatch (Campo Santo)
Inside (Playdead)
Overwatch (Blizzard)
Uncharted 4: A Thief’s End (Naughty Dog/SIE)

Miglior colonna sonora/sound design
Battlefield 1 (DICE/EA)
Doom (id/Bethesda)
Inside (Playdead)
Rez Infinite (Enhance Games)
Thumper (Drool)

Miglior interpretazione
Alex Hernandez come Lincoln Clay, Mafia III
Cissy Jones come Delilah, Firewatch
Emily Rose come Elena, Uncharted 4: Fine di un ladro
Nolan North come Nathan Drake, Uncharted 4: Fine di un ladro
Rich Summer come Henry, Firewatch
Troy Baker come Sam Drake, Uncharted 4: Fine di un ladro

Miglior gioco per il cambiamento sociale
1979 Revolution (iNK Stories)
Block’hood (Plethora Project/Devolver Digital)
Orwell (Osmotic Studios/Surprise Attack)
Sea Hero Quest (Glitchers)
That Dragon, Cancer (Numinous Games)

Miglior indie
Firewatch (Campo Santo)
Hyper Light Drifter (Heart Machine)
Inside (Playdead)
Stardew Valley (ConcernedApe/Chucklefish Games)
The Witness (Thelka, Inc.)

Miglior mobile/portatile
Clash Royale (Supercell)
Fire Emblem Fates (Intelligent Systems/Nintendo)
Monster Hunter Generations (Capcom)
Pokemon Go (Niantic)
Severed (DrinkBox Studios)

Miglior gioco VR
Batman: Arkham VR (Rocksteady Studios/WBIE)
EVE: Valkyrie (CCP Games)
Job Simulator (Owlchemy Labs)
Rez Infinite (Enhance Games)
Thumper (Drool)

Miglior gioco d’azione
Battlefield 1 (DICE/EA)
Doom (id Software/Bethesda Softworks)
Gears of War 4 (The Coalition/Microsoft Studios)
Overwatch (Blizzard)
Titanfall 2 (Respawn/EA)

Miglior action/adventure
Dishonored 2 (Arkane Studios/Bethesda Softworks)
Hitman (IO Interactive/Square-Enix)
Hyper Light Drifter (Heart Machine)
Ratchet & Clank (Insomniac Games/Sony Interactive Entertainment)
Uncharted 4: Fine di un ladro (Naughty Dog/Sony Interactive Entertainment)

Miglior gioco di ruolo
Dark Souls 3 (FromSoftware/Bandai Namco Entertainment)
Deus Ex: Mankind Divided (Eidos Montreal/Square-Enix)
The Witcher 3: Wild Hunt – Blood and Wine (CD Projekt RED)
World of Warcraft: Legion (Blizzard)
Xenoblade Chronicles X (Monolith Soft/Nintendo)

Miglior fighting game
Killer Instinct Season 3 (Iron Galaxy Studios/Microsoft Studios)
King of Fighters XIV (SNK/Atlus USA)
Pokken Tournament (Bandai Namco Studios/The Pokemon Co.)
Street Fighter V (Capcom)

Miglior strategico
Civilization VI (Firaxis Games/2K)
Fire Emblem Fates (Intelligent Systems/Nintendo)
The Banner Saga 2 (Stoic Studio/Versus Evil)
Total War: Warhammer (Creative Assembly/Sega)
XCOM 2 (Firaxis Games/2K)

Miglior gioco per la famiglia
Dragon Quest Builders (Square Enix)
Lego Star Wars: The Force Awakens (TT Fusion/WBIE)
Pokemon Go (Niantic)
Ratchet & Clank (Insomniac Games/Sony Interactive Entertainment)
Skylanders: Imaginators (Toy for Bob/Activision)

Miglior gioco sportivo/di corse
FIFA 17 (EA Canada/EA Sports)
Forza Horizon 3 (Playground Games/Microsoft Studios)
MLB The Show 16 (SCE San Diego Studio/SIE)
NBA 2K17 (Visual Concepts/2K Sports)
Pro Evolution Soccer 2017 (PES Productions/Konami)

Miglior multiplayer
Battlefield 1 (DICE/EA)
Gears of War 4 (The Coalition/Microsoft Studios)
Overcooked (Ghost Town Games/Team 17)
Overwatch (Blizzard)
Titanfall 2 (Respawn/EA)
Tom Clancy’s Rainbow Six Siege (Ubisoft Montreal/Ubisoft)

Gioco più atteso dai fan
God of War (Santa Monica Studio/Sony Interactive Entertainment)
Horizon: Zero Dawn (Guerrilla Games/Sony Interactive Entertainment)
Mass Effect: Andromeda (Bioware/EA)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Nintendo)

UPDATE: inserito il link a tutti gli elenchi trofei e alla guida, nel caso di Stories.

Le voci sono state infine confermate: i titoli PlayStation 4 leakati qualche giorno fa sono esattamente quelli che verranno inseriti nella Istant Game Collection di Dicembre. Niente Tripla A sotto l’albero quindi, come dimostra l’elenco ufficiale diffuso sul web da Sony:

Color Guardians è sicuramente nota lieta per i possessori di PlayStation Vita, ma è innegabile che gli utenti si aspettavano uno sforzo in più nel mese in cui, proverbialmente, sono tutti più buoni: resta da scoprire se le promozioni natalizie saranno in grado di sopperire al (probabile) disappunto degli utenti, nonostante questi titoli, per quanto relativamente di nicchia, siano comunque molto validi.

Vi invitiamo comunque a rimanere con noi per tutti gli aggiornamenti del caso e soprattutto per tutte le guide trofei dei titoli Plus, in arrivo a breve come di consueto.

SOSTIENICI SUI SOCIAL

344Iscritti+1
777FollowersSegui