Tag Articoli taggati come "staff"

staff

di -
0 66

Non siamo soliti scrivere articoli per annunci di questo tipo, ma questa volta era veramente il caso. Prima di tutto vi ringraziamo ENORMEMENTE per l’entusiasmo dimostrato per quanto riguarda il volere fare parte dello staff. Ci avete risposto e scritto sul relativo post su Facebook, direttamente alla pagina o addirittura alla mail redazionale. Grazie, davvero; piano piano smaltiremo tutte le candidature, dunque abbiate solo un po’ di pazienza.

Non stiamo parlando di un progetto, non più, perché PlayStationBit esiste da tempo, è un punto di riferimento da anni per i cacciatori di trofei italiani e dunque questo termine sarebbe fuori luogo. Ma la volontà di migliorarci è in ogni caso tanta, e i sempre soddisfacenti numeri, in termini di traffico, in relazione agli altri siti di stampa videoludica specializzata, unico nostro termine di paragone, ci forniscono le giuste motivazioni.

Questa moderatamente lunga premessa non è gratuita. Vuole significare due cose, anzi tre. La prima è che dovremmo alzare, ancora una volta, il livello del servizio offerto: essendo più persone, potremmo (dovremmo) cavarcela meglio su più fronti. Non tradiremo l’essenza del sito per una manciata di like su Facebook in più, ci mancherebbe. Le guide ai trofei sempre prima di tutto. Ma, discutendo con le new entry potenziali, le prime indicazioni che sono emerse riguardano la possibilità concreta che PlayStationBit guadagni un ormai famigerato Social Media Coso Manager oltre ad una piccola sezione sul sito esplicitamente dedicata alla multimedialità, visto che musica, serie tv, libri, cinema e fumetti sembra vogliano attingere sempre più dal medium videoludico.

La seconda cosa, conseguenza della prima, è che dovremo darci una bella ri-organizzata interna, con l’organigramma destinato a cambiare per tenere d’occhio ogni parte di PlayStationBit. Ma questi sono fatti nostri, che poco vi toccano.

La terza cosa, più che “fatti nostri”, sono proprio “fatti miei”, nel senso che si è fatta ormai una certa (età) e mi ritrovo nel bel mezzo della fine del percorso universitario; sperando che quello che verrà dopo possa essere anche solo la metà soddisfacente e redditizio di quanto è stato “il prima”, questo l’augurio che mi faccio, potrebbe essere dunque venuto il tempo di dare maggiore spazio ai gggiovani e alle loro idee, per mantenere sempre “fresco” lo spirito del sito. Motivo per cui i nuovi arrivati, o altri componenti dello staff attuale, se all’altezza, avranno più spazio rispetto a quanto è stato fino ad ora (quindi, se qualcosa comincerà a marcire, saprete presto a chi dare la colpa).

L’intento di volere primeggiare (senza scadere nell’ansia) rispetto agli siti a tema videoludico sarà comunque qualcosa che, si spera, il sito avrà sempre, anche se verrà meno nel sottoscritto. Buona permanenza in quel di PlayStationBit, e rimanete con noi per vedere ciò che vi aspetta!

di -
0 278

Da anni noi dello staff di PlayStation Bit vi offriamo il servizio più completo in Italia di guide ai trofei, per soddisfare la sete di conoscenza di tutti quei cacciatori che vogliono sempre di più aumentare le coppe presenti nella loro bacheca virtuale per dimostrare agli amici di essere i migliori e per vantarsi con la donzella di turno di avere da lungo tempo superato quota 100 Platini (perché diciamolo, è così che si fa colpo).

Per festeggiare però al meglio l’arrivo del nuovo anno, il 2017, abbiamo deciso di regalarvi (e regalarci) uno speciale della rubrica Platini da Bar. A differenza di quanto facciamo ogni mese infatti, in occasione delle festività vi offriamo una selezione di trofei scelti da noi dello staff: un Platino a testa per raccontarvi chi siamo, come giochiamo e soprattutto mostrarvi il nostro spirito da cacciatori di trofei.

Senza troppi indugi quindi caliamoci in questa “Bit Selection”, in cui vi indicheremo il membro dello staff, la sua scelta ed ovviamente la guida trofei presa dal nostro ricchissimo Forum. Buona lettura e mi raccomando, sotto le feste non vi ubriacate troppo di trofei!

Daniele – Dishonored 2

“I piaceri sono effimeri, gli onori eterni.”

Rompendo le uova nel paniere a mezzo staff, che voleva scegliere nuova opera di Bethesda e la sua lista trofei, il nostro Daniele è stato rapito da un gioco che l’ha talmente tanto appassionato da fargli fare il cosplay di Emily durante le fiere di paese.

Guida trofei di Dishonored 2

platini_da_bar_dishonored

Francesco – Fallout 4

“Nuculare… Si dice nuculare.”

Da un titolo Bethesda ad un altro, Francesco ha scelto uno dei titoli più attesi del 2016, ossia il quarto capitolo della saga di Fallout, che tra un bug ridicolo e l’altro è riuscito a piazzare vendite tali da permettere a Todd Howard di rotolarsi nei soldi che manco Paperon’ de Paperoni.

Guida ai trofei di Fallout 4

platini_da_bar_fallout

Sebastiano – Goat Simulator

“Legga Dante, legga Manzoni, impari quella capra!”

Voleva scegliere un titolo che desse maggior qualità a questo elenco, il buon Sebastiano (nello specifico Hannah Montana), ma alla fine il richiamo delle capre ha avuto il sopravvento. Nel tempo che lo Sgarbi nazionale impiega a pettinarsi la mattina (ossia quattro ore circa) potrete ottenere una serie di coppe che Rovagnati a confronto produce insalate. Astenersi poco ironici e vegetariani, vista la natura del titolo.

Guida ai trofei di Goat Simualtor

platini_da_bar_goatsimulator

di -
0 641

Da anni noi dello staff di PlayStation Bit vi offriamo il servizio più completo in Italia di guide ai trofei, per soddisfare la sete di conoscenza di tutti quei cacciatori che vogliono sempre di più aumentare le coppe presenti nella loro bacheca virtuale per dimostrare agli amici di essere i migliori e per vantarsi con la donzella di turno di avere da lungo tempo superato quota 100 Platini (perché diciamolo, è così che si fa colpo).
Ecco quindi per tutti voi il secondo volume di Platini da bar – Una rubrica per ubriachi di trofei, pronta a proporvi tre fantastici Platini: uno facile facile per i novizi o per chi cerca di incrementare in maniera rapida il suo punteggio, uno difficile per i temerari della caccia che sono stufi di puntare in basso ma vogliono dimostrare le proprie qualità ed infine uno legato ad un titolo che vi consigliamo di giocare, non tanto per il Platino in sè quanto per la storia che c’è dietro, perché ne vale veramente la pena. In arrivo il 27, come lo stipendio (forse), non ci resta che augurarvi una sola cosa: buona degustazione!

Analcolico dolce – Platino facile

Saints Row: Gat Out of Hell

Siete stanchi delle spacconate dei protagonisti dei vari Grand Theft Auto, armati fino ai denti ed in grado di resistere a voli di chilometri nonché ad eserciti dotati di carri armati ed elicotteri? Ebbene, allora siete pronti per le spacconate ancora più cafone di Saints Row, una serie che fa il verso alla più famosa creatura Rockstar con un titolo free-roaming che fa del non sense e del divertimento i suoi punti forti. Gat Out of Hell è un’espansione stand alone del quarto capitolo della saga, che è però dotato di un suo elenco trofei tra cui spicca un Platino, peraltro decisamente semplice da ottenere. In una ventina di ore circa infatti riuscirete a sbloccare la maggior parte delle coppe, divertendovi ad usare letali armi come la poltrona con i mitra (sì, c’è davvero) e spappolando demoni come se piovesse. Inoltre, per divertirvi al massimo, potrete scegliere di giocare in compagnia di un amico. Cosa volete di più dalla vita? Nemmeno l’amaro Lucano può battere Gat Out of Hell.

Difficoltà: 2/10
Tempo Stimato: 20 ore circa
Guida PSBit: Guida trofei Saints Row: Gat Out of Hell

Saints Row: Gat Out of Hell

di -
0 1040

Da anni noi dello staff di PlayStation Bit vi offriamo il servizio più completo in Italia di guide ai trofei, per soddisfare la sete di conoscenza di tutti quei cacciatori che vogliono sempre di più aumentare le coppe presenti nella loro bacheca virtuale per dimostrare agli amici di essere i migliori e per vantarsi con la donzella di turno di avere da lungo tempo superato quota 100 Platini (perchè diciamolo, è così che si fa colpo).
Ebbene in questa nuova, fantastica rubrica abbiamo deciso di proporvi tre fantastici Platini: uno facile facile per i novizi o per chi cerca di incrementare in maniera rapida il suo punteggio, uno difficile per i temerari della caccia che sono stufi di puntare in basso ma vogliono dimostrare le proprie qualità ed infine uno legato ad un titolo che vi consigliamo di giocare, non tanto per il Platino in se quanto per la storia che c’è dietro, perchè ne vale veramente la pena. Bando ai convenevoli dunque ecco i primi tre Platini che vi proponiamo! Buona degustazione!

Analcolico dolce – Platino facile

Telltale: The Walking Dead

Se non avete mai giocato una delle avventure grafiche di Telltale allora non sapete cosa vi siete persi. Dietro una storia profonda ed intrigante infatti si cela una serie di Platini talmente facili da risultare illegali in certi stati, ed ovviamente The Walking Dead, gioco tratto dall’omonima serie TV, non fa eccezione. Tutto quello che dovrete fare infatti sarà terminare con successo il gioco e, indipendentemente dalle scelte che farete, otterrete ogni trofeo disponibile e di conseguenza anche un favoloso Platino, utile per ampliare rapidamente la vostra bacheca o per iniziare con una preda semplice la vostra caccia.

Difficoltà: 2/10
Tempo Stimato: 10 ore circa
Guida PSBit: Telltale The Walking Dead

The Walking Dead

di -
8 80

Lettori e lettrici, lettrici e lettori, una comunicazione di servizio. PlayStation Bit sta cercando nuove matricole per “rimpolpare” lo staff che lavora al sito, per potere offrire così alla propria utenza una copertura ancora più dettagliata di quella che già non facciamo (anche in vista del caos che si creerà all’uscita di PlayStation 4). Se dunque siete in possesso dei requisiti che seguono e avete sempre voluto scrivere di videogiochi, PlayStation Bit per un periodo limitato vi offrirà l’occasione di mettervi in mostra. Non possiamo garantirvi un lavoro, ma la grande opportunità di dare sfoggio di voi in una vetrina importante come la nostra.

  • La cosa più importante di tutte, avere VOGLIA DI FARE, per tutto il resto ci sarà l’occasione per rimediare;
  • Avere tempo libero da dedicare al sito, una-due ore alla settimana andranno benissimo;
  • Sapere scrivere in un italiano comprensibile e scorrevole;
  • Se possibile, cavarsela con l’inglese.

Se volete farmi avere vostre notizie, commentate qui sotto, e sarete contattati dal sottoscritto. Un consiglio: se siete in dubbio, provate a LANCIARVI. NO PERDITEMPO: già il tempo libero a mia dispozione è poco, se vi ci mettete pure voi, è la fine. :)

Big-boss_wants_you_001

SOSTIENICI SUI SOCIAL

347Iscritti+1
796FollowersSegui