Tag Articoli taggati come "video"

video

di -
0 12

Mentre i ladri fantasma mantengono la loro copertura come normali liceali giapponesi durante il giorno, si spostano in un altro mondo e scatenano alcuni degli aspetti della loro psiche, conosciuti come Persona, di notte. Questo mondo è conosciuto come il Metaverse, ed è essenzialmente l’inconscio collettivo di tutta l’umanità. Nel Metaverse, i desideri più distorti delle persone si manifestano come palazzi, e tocca ai ladri fantasma infiltrarsi e sconfiggere il male all’interno di questi palazzi.

Per entrare in un palazzo, la squadra sceglie un bersaglio, capisce le informazioni chiave, e si inserisce nella sua Metaverse Navigator app per ottenere l’accesso. Una volta che i ladri sono nel palazzo, devono combattere orde di Ombre, risolvere enigmi, sconfiggere il sovrano del Palazzo e rubare il desiderio più profondo e più oscuro del bersaglio (che assume la forma di un tesoro). Quando il tesoro è stato rubato, il cuore del bersaglio sarà cambiato e potranno finalmente capire la malvagità del desiderio.

Nascondersi o combattere le Ombre è essenziale per raggiungere il Palazzo del Tesoro e bisogna fare in modo di fare sempre la prima mossa. Cosa fare una volta sfidata un’ombra? La risposta più semplice è quella di mandarla all’inferno con una varietà di attacchi, ma a volte una soluzione più “diplomatica” è più vantaggiosa nel lungo periodo. E adesso il protagonista può anche convincerle ad unirsi ai ladri fantasma per essere utilizzate come Persona!

E’ stata inclusa anche la modalità Baton Pass che consente a due membri del party di alternarsi per incrementare le debolezze degli attaccanti! Buona visione!

di -
0 37

Nella giornata di oggi Ubisoft ha deciso di sorprenderci con l’inaspettata pubblicazione sul PlayStation Store della demo di Watch Dogs 2, titolo rilasciato ormai da circa due mesi.

La Demo offrirà la possibilità ai possessori di PlayStation 4, e a partire dal prossimo 24 Gennaio a quelli di Xbox One, di affrontare alcune missioni della storia, alcune co-op e assaggi della modalità multiplayer.         Sarà inoltre possibile avventurarsi per l’intera baia di San Francisco senza alcuna limitazione di armi e gadget!

Vi riportiamo l’annuncio ufficiale con relativo video ricordandovi che potete sempre dare uno sguardo alla  nostra recensione per fugare ogni eventuale dubbio, buona visione:

“Prova Watch_Dogs 2 gratuitamente! Gioca in co-op o da solo in un vasto open world dove l’hacking è la tua arma principale. Prova gratuita disponibile a partire dal 17 Gennaio su PS4 e dal 24 Gennaio su Xbox One.”

di -
0 122

Da qualche giorno è presente, sul canale YouTube ufficiale di PlayStation, un trailer che ha velocemente scalato le classifiche come uno dei meno apprezzati dagli utenti del noto sito di video-streaming, che hanno piazzato la bellezza di oltre 17.000 “dislike” dalla pubblicazione dello stesso, avvenuta lo scorso 13 Gennaio.

Stiamo parlando del trailer di Life of Black Tiger, videogame in arrivo su PlayStation 4 in cui vestiremo i panni di una terribile tigre nera pronta a dare la caccia ad altri animali e soprattutto alla bestia più terribile di tutte, l’uomo.

Il gioco sembra davvero poter reggere il confronto con capolavori del calibro di Grand Theft Auto V e Uncharted 4, dunque non ci spieghiamo la marea di commenti negativi, di cui ve ne offriamo una piccola selezione:

“Sono indeciso se acquistare questo o The Witcher 3”

“Hanno chiamato gli anni 90′, e rivogliono indietro il loro gioco”

“Sono così eccitato, decisamente il gioco dell’anno”

“Sony è stata hackerata di nuovo? Davvero, sono così confuso…”

“Girerà a 60fps su PlayStation 4 Pro?”
“Sì, e in 4K”

“E’ bello vedere come PlayStation 2 venga ancora supportata”

Vi lasciamo quindi giudicare guardando il trailer, che trovate in calce all’articolo, e vi invitiamo a rimanere con noi per tutti gli aggiornamenti del caso.

di -
0 62
Publisher: Ant Workshop Developer: Ant Workshop
Piattaforma: PS4 Genere: Puzzle/Action Giocatori: 1 PEGI: Prezzo: 10,99€

Se credevate che i giochi di coordinazione fossero semplicemente un simpatico passatempo per ragazzini o uno stile di vita per giocolieri e circensi possiamo subito smentirvi dicendo che i ragazzi di Ant Workshop sembrano aver preso a cuore la questione proponendoci un titolo difficile, dinamico, ironico al punto giusto e soprattutto molto, davvero molto snervante. Armati di pazienza e di qualche joystick in più (ammettiamo di averne distrutto qualcuno per la rabbia scaturita da alcuni livelli) abbiamo deciso di provare Binaries e questa è la nostra recensione!

Guarda mamma! Con due mani!

Il concept su cui si basa l’intera opera di Ant Workshop è tanto semplice quanto ben sviluppato: riuscire a testare fino in fondo la coordinazione occhio-mano dei videogiocatori. Possiamo assicurarvi che, se i primi livelli potranno sembrarvi semplici, man mano che andrete avanti inizierete a perdere la cognizione della “destra” e della “sinistra”, trovandovi così più volte costretti a morire (con tanto di contatore morti in bella vista nel menù di gioco) o in casi ancor peggiori a dover spegnere la vostra console per il nervosismo!

Binaries Recensione (3)

Non scherziamo, per quanto la parola “ostico” sia in grado di stuzzicare le menti dei giocatori amanti delle sfide, possiamo assicurarvi che la difficoltà di Binaries non sfigura dinanzi a titoli ben più noti per il loro tasso di sfida.

Un piccolo tasto per il giocatore, un grande esaurimento per il sistema nervoso!

A livello di gameplay, Binaries si presenta in modo molto essenziale al giocatore: grazie alla pressione di un solo tasto che vi permetterà di saltare e all’uso dell’analogico sinistro per spostare le vostre “sfere” sarete in grado di muovervi nei 101 livelli proposti dagli sviluppatori. I problemi arrivano però quando ci si rende conto, dopo i primi minuti, che lo stesso analogico è in grado di muovere entrambe le sfere, una arancione e una blu, all’interno dei livelli platform che, se in principio saranno semplici da affrontare perché speculari, dopo poco tempo inizieranno già a  constringervi a tenere d’occhio contemporaneamente due elementi che però, istintivamente, sareste spinti a muovere in direzioni diametralmente opposte.

Binaries Recensione (1)

Tuttavia, non essendo possibile ciò, se da un lato dovrete avanzare superando ostacoli, proiettili, portali e ulteriori chicche che vi lasciamo il piacere di scoprire, dall’altro dovrete essere in grado di immaginare un percorso che vi permetta di invertire le direzioni delle sfere, utilizzando elementi ambientali, per poter finalmente raggiungere il traguardo!

Credete che le problematiche finiscano qui?

Binaries Recensione (4)

Ci dispiace deludervi ma un ulteriore tasso di sfida per i giocatori più esigenti sarà offerto dal fattore tempo. In Binaries infatti ognuno dei livelli proposti disporrà di specifici “target time” che,  a seconda del tempo da voi impiegato (secondi o minuti), vi permetteranno di essere premiati con una classificazione “S”, se completerete il livello nel minor tempo possibile, successivamente seguita da classificazioni “A” e “B”. Come se tutto ciò non bastasse, sarà inoltre di fondamentale importanza tener d’occhio i colori poiché la sfera arancione sarà incolume agli strumenti di morte del colore blu e la sfera blu non subirà danni dagli elementi di colore arancione, spingendovi così ad elaborare una strategia per far si che le due sfere vengano il meno possibile a contatto con elementi del loro colore!

I ragazzi di Bandai Namco, tramite il loro account YouTube, hanno reso pubblico il filmato d’apertura del loro Accel World VS Sword Art Online: Millennium Twilight.

Il titolo sarà, come prevedibile, un action RPG che incrocerà il destino dei personaggi principali di queste due importanti saghe. Il gioco sarà disponibile, inizialmente in Giappone, a partire dal prossimo 16 marzo per PlayStation 4 e PS Vita.

In attesa di ulteriori informazioni, vi lascio il filmato di apertura pubblicato da Bandai Namco.

di -
0 40

Ubisoft annuncia una collaborazione con Amazon e Twitch per la creazione di un video promozionale live-action di 30 minuti ambientato nello scenario open-world del suo Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands.

Disponibile il 16 febbraio 2017, War Within The Cartel avrà per protagonista il cartello Santa Blanca, uno spietato gruppo di trafficanti di droga che ha trasformato la Bolivia in un vero e proprio narcostato. War Within The Cartel sarà trasmesso in streaming sul canale Twitch di Ubisoft (www.twitch.tv/Ubisoft), ma sarà anche disponibile on demand tramite Amazon Prime Video subito dopo l’anteprima.

In attesa dell’anteprima, i fan possono registrarsi alla pagina www.ghostrecon.com/beta per avere un’occasione di provare la Beta di Ghost Recon Wildlands e scoprire cosa serve per diventare un vero Ghost.

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands sarà disponibile dal 7 marzo 2017 per PlayStation 4, Xbox One e Windows PC. Di seguito l’imperdibile teaser trailer italiano.

SEGA ha pubblicato un nuovo video per Valkyria Revolution in cui viene presentato il personaggio di Amleth, protagonista del gioco.

Valkyria Revolution sarà rilasciato il prossimo 19 gennaio in Giappone per PlayStation 4 e PS Vita. In Europa, invece, il titolo è atteso per il secondo trimestre del 2017.

Cosa pensate? Vi piace Amleth come protagonista?

di -
0 20

Due colossi come Tetris e Puyo Puyo di SEGA si sono uniti per creare un divertentissimo, frenetico e competitivo party game! Il titolo, che sarà disponibile su PlayStation 4 e Nintendo Switch nella primavera 2017 al prezzo di circa 30 euro, offre moltissimi stili di gioco. Inoltre, lo Shop in-game permette di sbloccare nuovi personaggi e skin per Puyos e Tetriminos.

Puyo Teto 5

Ecco un riassunto di tutte le varie modalità con cui potersi confrontare:

  • Avventura– la modalità Single-player offre 10 livelli, in ognuno dei quali potrete trovare diversi personaggi dagli universi di Puyo Puyo e Tetris. Ogni stage contiene delle sfide uniche che dovrete superare per vincere e andare avanti!
  • Multiplayer Arcade – Nella modalità Arcade Multiplayer, fino a 4 giocatori in locale, il titolo offre moltissime varianti di gioco che tireranno fuori la competitività di tutti i partecipanti!
  • Online – I giocatori possono dare prova delle loro abilità su scala globale nella modalità multiplayer online fino a 4 giocatori nella Puzzle League o nella modalità di gioco Free.
  • Solo Arcade – Provate le modalità Arcade Multiplayer contro la CPU in match Battle o Endurance o le sfide single-player.

Infine, l’immancabile teaser trailer. Buona visione!

Publisher: Eclipse Games Developer: Eclipse Games
Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PSVITA) Genere: Action-Platform Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 7,99 €

“Non è tanto, quindi, per la tua abilità, o cacciatore, quanto per le grandi necessità che arpioni la vittoria.”

Herman Melville – Moby Dick

La definizione inglese sarebbe “Blast From the Past”, letteralmente sbucati dal passato: questo il modo migliore di descrivere la serie di titoli di stampo classico che stanno invadendo il mercato, perlopiù in versione digitale. A questo particolare genere videoludico appartiene anche Spheroids, sviluppato dai ragazzi di Eclipse Games e disponibile su PlayStation 4 e PlayStation Vita con la formula del cross-buy.

L’invasione delle Ultrasfere

Era una tranquilla giornata di sole nel mondo, dove la maggior parte degli abitanti era immersa nella routine, almeno fino a quando un esercito di sfere non ha deciso di invadere il nostro verdeggiante pianeta. Per salvarci dagli attacchi degli Sferoidi (questa la traduzione immaginabile dall’inglese) uno scienziato sull’orlo della pazzia, un certo Otto, ha deciso di fidarsi ciecamente del giovane ed irrequieto Lucas, un ragazzino canadese che, adeguatamente istruito, potrà fermare l’invasione.

Se la trama di Spheroids vi sembra banale, è perché in effetti lo è: niente più che una scusa per calarci in un titolo platform che riporta alla mente un classico del passato come Pang, in cui il nostro giovane eroe verrà dotato di uno spara-arpioni in grado di eliminare le palle rimbalzanti e salvare gli altri esseri umani da quella che per loro sarebbe morte certa.

spheroids-playstation-4-recensione-1

Immersi in una serie di livelli bidimensionali dovremo affrontare sfide che al sopra citato Pang aggiungono anche una componente platform di tutto rispetto, dato che oltre a sparare proiettili verticali con nostra arma dovremo anche e soprattutto saltare da una pedana all’altra e sfruttare i numerosi gadget che ci verranno forniti dal professore per sgominare questa banda di palle rimbalzanti.

Tutto ciò condito da una grafica a 16-bit di buona fattura che ben rispecchia la natura retro del titolo, come anche le colonne sonore decisamente orecchiabili che riportano alla mente i classici cabinati da sala giochi e che ci accompagneranno del corso di (quasi) tutta la nostra avventura.

spheroids-playstation-4-recensione-2

Apelle, figlio di Apollo

Come detto, Spheroids prende in prestito la meccanica tipica di un Pang e la mischia con un classico titolo platform: il nostro eroe infatti dovrà alternare sessioni in cui saltare da una passerella ad un’altra ad altre in cui dovrà utilizzare la sua unica arma, uno spara-arpioni, per sbarazzarsi dei nemici che gli sbarreranno la strada.

Le due fasi di gioco si alterneranno in maniera decisamente fluida nel corso degli 8 mondi di gioco, aggiungendo man mano che proseguiremo l’avventura nuove meccaniche di gioco ed ovviamente nuovi, temibili nemici, che tenteranno in ogni modo di farci la pelle nonostante i preziosi consiglio del professore.

spheroids-playstation-4-recensione-7

Al termine di ogni capitolo e talvolta come intermezzo tra un livello e l’altro infatti una poco divertente ma (fortunatamente) breve cut-scene ci introdurrà le modifiche della nuova serie di livelli che andremo ad affrontare: potrebbe trattarsi di un nuovo gadget studiato per renderci più facile la vita come anche di nuove, temibili tipologie di sfere che tenteranno di sbarazzarsi del nostro eroe.

Sbloccheremo così rampini, stivali gravitazionali e portali che ci permetteranno di passare da un piano di gioco ad un altro introducendo così anche un senso di profondità purtroppo però del tutto fine a se stesso, dato che gli unici “puzzle” che ci verranno sottoposti saranno semplicemente legati alla pressione di un pulsante da uno dei due lati per aprire un percorso sull’altro.

spheroids-playstation-4-recensione-4

di -
0 51

Grazie ai risultati ottenuti dopo giorni di lavoro da parte di uno youtuber, sono finalmente emersi nuovi dettagli sul prossimo DLC di Dark Souls III.

Stando infatti a quanto emerso dal profondo data mining, sembrerebbe proprio che la prossima espansione avrà il nome di “City Of The Dead” e vedrà Landor, città per l’appunto abitata da non morti, come location principale.

Non ci resta dunque che attendere le conferme da parte di From Software ma nel frattempo vi esortiamo a rimanere con noi e a dare un’occhiata al video in questione che vi riportiamo di seguito!

Buona visione:

 

SOSTIENICI SUI SOCIAL

344Iscritti+1
776FollowersSegui