Ormai siamo quasi ai nastri di partenza per il BGeek 2019, Festival dell’Immaginazione che si svolgerà a Bari sabato 1 e domenica 2 giugno. Nell’attesa della manifestazione, l’organizzazione ha lanciato il suo intenso cartellone di mostre, incontri e proiezioni che prenderanno piede in alcuni punti nevralgici del capoluogo pugliese.

BGeek Countdown, infatti, raccoglie un intenso programma di iniziative che si svolgeranno fra il Museo Civico, il Cineporto alla Fiera del Levante, il FabLab Poliba e lo Spine Bookstore. Il ricchissimo calendario delle mostre del BGeek parte venerdì 24 maggio con l’inaugurazione di quattro esposizioni presso Spine Bookstore, dove Michael Roccheti arriverà per presentare ARGH, prima raccolta della sua opera omnia. Durante la stessa giornata verrà inaugurata anche la mostra di Maurizio Lacavalla, autore che al BGeek presenterà delle opere tratte da Due attese, libro a fumetti che narra la storia di un soldato scomparso durante la Seconda Guerra Mondiale. Il 25 maggio, sempre a Spine Bookstore, si terranno la lettura e il laboratorio di Palla rossa e palla blu rotolano ancora, raccolta di storie molto amate tra i più piccoli.

Punta di diamante sarà l’inaugurazione, programmata sabato 25 maggio, della mostra di Dave McKean, uno dei migliori autori di fumetti della nostra generazione. Le opere presenti al Museo Civico di Bari saranno settantacinque, divise in quattro sezioni, e i cultori della nona arte potranno incontrare il maestro venerdì 31 maggio alle ore 11:00. Il programma della giornata del 31 maggio proseguirà alle ore 16:00 con la consegna del premio Barone di Munchhausen, riconoscimento alla capacità degli artisti partecipanti alla manifestazione. I premi saranno assegnati dallo stesso Dave McKean, da Alessandro Rak e da Alessandro Bilotta. Inoltre, delle targhe commemorative per la loro attività di caratura internazionale verranno consegnate a Tony Grisoni e Asif Kapadia. Il viaggio nella creatività, poi, proseguirà alle ore 21:00 con un talk al Cineporto di Bari. L’incontro sarà moderato dal direttore artistico del BGeek Leonardo Rizzi e dal giornalista Michele Casella, che dialogheranno con Grisoni sul tema dell’immaginazione, sulle potenzialità della crossmedialità e sui modelli di interazione creativa. Seguirà la proiezione del film Paura e delirio a Las Vegas, nel quale Tony Grisoni è stato collaboratore del regista statunitense Terry Gilliam.

Altro protagonista dell’edizione 2019 del BGeek è senza ombra di dubbio Asif Kapadia, pluripremiato sceneggiatore e produttore. La sua pellicola The Warrior sarà proiettata giovedì 30 maggio alle 10:30 al Cineporto di Bari, luogo in cui Kapadia terrà una masterclass intitolata Fare film senza perdere il senso dell’umorismo. Alle ore 21:00, invece, verrà proiettato il documentario sulla vita della cantante inglese Amy Winehouse, Amy, diretto dallo stesso Kapadia. Prima della visione di questa pellicola ci sarà un dibattito tra il produttore, il registra Alessandro Piva e il coordinatore del programma Puglia Sounds, Cesare Veronico. Questo talk sarà l’occasione per parlare non solo del documentario premiato con un Oscar nel 2016, ma anche del lavoro fatto da Asif Kapadia per due episodi della serie Mindhunter e per il recente documentario Diego Maradona.

Al BGeek 2019, inoltre, ci saranno tantissime iniziative dedicate alle serie TV, ai videogame, ai giochi ruolo, agli youtuber e ai cosplayer. Grazie anche alla collaborazione con Apulia Film Commision, l’evento centrale dei giorni 1 e 2 giugno presenterà incontri, workshop, masterclass, concerti e tanto altro dedicato a questi mondi.

2 COMMENTI

Comments are closed.