EventiEcco le date ufficiali di Play Festival del Gioco

Ecco le date ufficiali di Play Festival del Gioco

Rivincita sarà questa la stimolante parola chiave della dodicesima edizione di Play Festival del Gioco. Dopo un anno di stop legato alla pandemia, l’evento si terrà dal 3 al 5 settembre presso il quartiere fieristico di Modena.

Sul sito ufficiale del’evento è già possibile acquistare il biglietto d’ingresso a un prezzo giornaliero super scontato. Disponibile anche il fan pack, uno speciale kit comprendente l’esclusiva maglietta rossa, tanto ambita dagli appassionati.

Il filo conduttore dell’edizione del 2021 saranno le vicende di personaggi che, malgrado il loro percorso sia stato segnato da pesanti sconfitte, hanno lasciato un segno indelebile nella cultura e nella storia dell’umanità. A cominciare da Napoleone Bonaparte, di cui ricorrono i duecento anni dalla morte in prigionia a Sant’Elena, passando per Martin Lutero, la cui scomunica risale al 1521, fino a Dante Alighieri nel settecentesimo anno dalla scomparsa in esilio.

Gli ampi spazi fieristici, interni ed esterni, permettono di organizzare un evento in sicurezza. Sarà ridotto il numero di persone che potranno accedere, in ottemperanza con le attuali regole contro la pandemia.

Gli ingredienti che hanno reso questo festival un punto di riferimento a livello nazionale però ci saranno tutti. Giochi da tavolo e di ruolo, giochi di miniature, carte collezionabili, giochi dal vivo, le novità del mercato e i grandi classici da collezione. Pronti a giocare?

Articoli correlati

Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.