EventiNerd Show: fumetti, videogiochi e cultura pop

Nerd Show: fumetti, videogiochi e cultura pop

Torna per il terzo anno consecutivo l’irrinunciabile appuntamento dedicato al fumetto, al gioco, al videogioco e ai fenomeni del web organizzato da BolognaFiere, il mitico Nerd Show.

L’8 e il 9 febbraio i padiglioni del quartiere fieristico si tingeranno di tutti i sorprendenti e inaspettati colori del mondo nerd. Oltre duecentocinquanta celebrità saranno ospiti della manifestazione; tra loro gli youtuber Space Valley, che hanno conquistato più di ottocentocinquantamila iscritti ai loro canali online proponendo un originale e divertente talk show. Spazio anche per i grandi interpreti delle sigle dei cartoni animati: sabato Giorgio Vanni, domenica Cristina D’Avena con i Gem Boy, pronti a divertire i ragazzi di ieri e quelli di oggi. Ben centoventi autori italiani e internazionali impreziosiranno poi l’artist alley, rendendola la più grande e ricca d’Italia.

I visitatori potranno farsi incantare dalle monumentali costruzioni di mattoncini, o divertirsi grazie alle cinquecento postazioni dell’area gaming che sarà teatro di elettrizzanti sfide a colpi di joypad. Anche quest’anno il quartiere fieristico di Bologna si trasformerà nel centro nevralgico del mondo nerd. Giunta alla sua terza edizione, Nerd Show è sempre più grande e ricco; ben quattro padiglioni per trentaquattromila metri quadrati, così che i visitatori possano uscire dall’ordinario e perdersi nello straordinario, passeggiando tra supereroi e personaggi dei cartoni animati, divertendosi nelle aree a tema e lasciandosi tentare dalle migliaia di gadget in vendita negli oltre diecimila metri quadrati di mostra mercato.

Più di duecentocinquanta ospiti italiani e internazionali, un centinaio di eventi e dieci palchi continuamente animati contribuiranno a rendere ancora più poliedrica una manifestazione che diverte intere famiglie, bambini, ragazzi e adulti, intrattenendo in egual misura gli appassionati e gli assoluti neofiti del mondo nerd. Nerd Show unisce le generazioni grazie a una serie di attrattive e contenuti adatti a tutte le età. Genitori e figli potranno ammirare insieme le costruzioni monumentali di mattoncini, ascoltare le sigle dei cartoni animati cantate dai loro interpreti originali, giocare ai videogiochi del passato e a quelli più recenti.

Articoli correlati

Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.