Come annunciato la settimana scorsa, Bandai Namco ha svelato due caratteristiche principali del prossimo titolo sviluppato da Dontnod Entertainment, Twin Mirror, un videogioco diviso in tre capitoli, il primo dei quali (Lost On Arrival) in uscita nel 2019.

In Twin Mirror controlleremo Sam, accompagnandolo durante il triste gesto di seppellire un amico defunto. Le cose però esploderanno al suo risveglio, trovandosi addosso una camicia insanguinata e perdendo la memoria. Da quel momento, il gioco si sviluppa come un thriller in piena regola, colmo di scelte cruciali.

Sam vanta una qualità mnemomica superiore al normale, chiamata il Palazzo della Mente: un luogo astratto nel quale allineare i ricordi e far coincidere i possibili scenari. Durante le investigazioni reali sarà quindi necessario trovare indizi che ci consentano di ricavare gli eventi passati nel Palazzo.

Un’altra caratteristica è quella del Doppio. Sam infatti avrà una seconda personalità molto sarcastica ed elegante, ma senza sapere se questa sarà nostra alleata o nemica (una scelta che vagamente ricorda quella vista in Deadly Premonition con Francis York Morgan e Zach).