Sugar Mess, Let’s Play Jolly Battle – Recensione Speedrun

Sviluppatore: JollyCo LLC Publisher: JollyCo LLC Piattaforma: PSVR 2 Genere: Sparatutto Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 19,99 euro Italiano: Sottotitoli

Sugar Mess è uno sparatutto VR arcade in prima persona, interattivo e adatto a tutte le età, sviluppato e pubblicato da JollyCo LLC. Partite per un viaggio attraverso gli incredibili livelli del Regno dello Zucchero, e provate a respingere gli attacchi di nemici buffi e deliziosi, che si frantumeranno in mille pezzi all’impatto con i vostri colpi. Usate il vostro vasto arsenale di armi, che diventano più forti man mano che le userete, per sfidare e sconfiggere potenti boss sfruttando i loro punti deboli.

Grossi guai nel Regno dello Zucchero

Sugar Mess racconta la storia del Principe dello Zucchero e del suo misterioso nemico attraverso un libro interattivo, che svela la trama pagina dopo pagina. Ogni sezione introduce un nuovo vivace scenario, dove affronterete vari nemici e sparerete a dolci e caramelle di diverso tipo.

Questo gioco offre molto più che semplice azione sparatutto, infatti, potrete risolvere diversi enigmi e salire su un carrello, proprio come se foste su una montagna russa in un parco divertimenti. Ma non solo, potrete anche testare le vostre capacità ritmiche grazie ai moltissimi mini giochi proposti nei livelli.

Avrete a disposizione tre diverse armi e la possibilità di risolvere o saltare rapidamente gli enigmi che troverete nei vari mondi. Inoltre, è presente un mini gioco arcade all’interno dell’hub principale, molto simile ai giochi proposti nei vecchi cabinati, in cui dovrete raccogliere caramelle ed evitare i nemici per ottenere il punteggio più alto. Tuttavia quest’ultima proposta non è molto divertente, a causa della difficoltà nel controllare contemporaneamente la mano sinistra e destra e anche per via dei comandi poco reattivi e scomodi.

Uno sguardo al gameplay

Il gameplay è molto intuitivo: si impugna una pistola in una o entrambe le mani e si carica manualmente prendendo i colpi dal carrellino affianco, niente di complicato. Oltre a colpire torte e ciambelle, ci si confronta con vari boss robotici, ciascuno con sfide uniche. Bisogna infatti adattarsi, utilizzando tattiche diverse come teletrasportarsi per evitare attacchi o muoversi su un carrello per mirare ai punti deboli, mirando a fare il punteggio più alto.

Fortunatamente sparando, è possibile distruggere i proiettili nemici (quali caramelle e palle di neve) che vi piomberanno addosso, così da evitare di perdere troppi punti vita e andare verso il game over. Avrete anche a disposizione due oggetti consumabili molto utili, che vi aiuteranno nel corso della campagna: razzi, che annientano tutto ciò che c’è nel loro raggio d’azione, e un kit di pronto soccorso per curarsi. Mantenere la salute alta è cruciale, poiché raggiungere lo zero significa perdere un livello e doverlo ripetere tutto da capo.

Il gioco non è troppo difficile da completare: a livello personale, avrei gradito una modalità più ardua o una modalità survival per combattere i nemici all’infinito, e magari sfidarsi con qualche amico per il raggiungimento del punteggio più alto. Dopo aver terminato Sugar Mess, non vi è molto incentivo quindi a rigiocarlo, a meno di non voler battere il proprio record. L’introduzione di classifiche online e offline sarebbe stata appunto molto utile, dato che la rigiocabilità non è il punto forte del titolo. Tuttavia, da appassionata di giochi ritmici, ho riprovato diverse volte alcuni livelli per superare il mio punteggio, trovando comunque soddisfazione nei risultati ottenuti.

Uno sguardo alla componente artistica

Sugar Mess vanta un design eccezionale, con dettagli di qualità superiore, colori brillanti e una musica interessante. La cura impiegata nella progettazione non passa inosservata, poiché ogni personaggio è ben integrato e ha un ruolo definito nel gioco. La trama è semplice da comprendere e viene narrata in modo accessibile a tutti. Le illustrazioni che accompagnano la narrazione poi, mi hanno particolarmente colpito, così come la mappa interattiva situata nell’hub principale che utilizziamo per selezionare i livelli. Pur essendo di breve durata, Sugar Mess rappresenta un’ottima introduzione al mondo della realtà virtuale per i neofiti.

Tuttavia, come per la maggior parte dei giochi, questo non è privo di difetti. Le armi disponibili per sparare mi hanno lasciato un po’ insoddisfatta. Il fucile a pompa è risultato poco efficace, a differenza delle altre due armi, che si sono rivelate molto utili. I livelli su rotaia poi, non offrono sufficiente interattività, almeno a parere personale. Forse si è data troppa importanza alla guida, trascurando gli elementi aggiuntivi che avrebbero potuto migliorare l’esperienza di gioco. L’interazione con certi oggetti dopo aver sparato può infatti aggiungere un livello in più di complessità al gioco.

La corsa verso il Platino che non c’è

Per quanto riguarda i trofei, la lista di Sugar Mess non include il Platino, tuttavia il 100% risulta semplice e veloce da ottenere. Sono tutti trofei che guadagnerete sconfiggendo boss, finendo la storia, raccogliendo alcuni collezionabili, prendendo S in ogni livello e portando al massimo tutte le armi disponibili. Come detto, è un 100% abbastanza veloce da ottenere: vi basteranno infatti 5 o 6 ore per finire tutto e guadagnare le 10 coppe totali del gioco.

VERDETTO

Sugar Mess - Let's Play Jolly Battle è un gioco casual che offre una rapida progressione e al contempo un'esperienza di gioco di qualità. È privo di bug o problemi di prestazioni e ha un prezzo conveniente. Il gioco presenta controlli intuitivi e un'ottima accessibilità su PSVR2, adattandosi sia alla posizione seduta che in piedi. Il cambio rapido dell'arma e la sua reattività sono elementi di spicco. Se il vostro tempo per giocare è limitato o cercate semplicemente un titolo divertente e veloce, Sugar Mess è l'ideale per occupare i vostri momenti liberi.

Guida ai Voti