Home ConsoleNews PS3Trofei online, una petizione dai cacciatori chiede di modificare il sistema

Trofei online, una petizione dai cacciatori chiede di modificare il sistema

I trofei online sono sempre stati un argomento d’intensa discussione nel mondo dei cacciatori di trofei mondiali. Alcuni giocatori stanno chiedendo che dai trofei di PlayStation 4 e PlayStation 5 sia eliminato il multiplayer per il Platino di alcuni giochi.

Il mese scorso, un popolare thread su Reddit ha messo in luce la situazione dei cacciatori di trofei. Questi hanno segnalato esempi di giochi per giocatore singolo con trofei multigiocatore aggiunti che spesso finiscono per escluderli dall’ambito Platino. Tra questi Uncharted 4, The Last of Us e Tomb Raider, ma ricordiamo anche God of War Ascension, ad esempio. Ora i cacciatori di trofei chiedono un intervento.

Il primo punto che lamentano è la chiusura dei server, la quale impedisce di ottenere i trofei. Poi, i giocatori sostengono che i trofei multigiocatore nei giochi single-player sono una cattiva idea perché sono essenzialmente a pagamento. Dato che il PlayStation Plus è un requisito per il multiplayer, coloro che vogliono giocare in singolo sono costretti ad acquistare un abbonamento se il gioco richiede di giocare online anche per un solo trofeo.

Una delle alternative, spesso utilizzate su PlayStation 3, è quella di utilizzare le console stesse degli utenti come server, in modalità peer to peer (p2p). Oppure, come è già successo, è anche possibile modificare le liste trofei in maniera da eliminare i tanto odiati obbiettivi mutiplayer.

Naturalmente, i giochi multigiocatore come Call of Duty e Battlefield avranno sempre trofei multigiocatore“, si legge nella petizione di Change.org (via Reddit) che probabilmente non andrà da nessuna parte. “Tuttavia, nei giochi che sono per lo più orientati all’offline, come The Last of Us o Uncharted 4, i trofei multigiocatore dovrebbero esistere in un modo parallelo in cui non influenzano il trofeo di platino“.

Se siete dello stesso parere, vi invitiamo a firmare la petizione e a partecipare a questa discussione. Al momento oltre millecinquecento firme sono state apposte da tutto il mondo e ognuno dovrebbe fare la sua parte.

È improbabile che Sony veda la petizione, ma lo sforzo per attirare l’attenzione è notevole.

Articoli correlati

Andrea Pasqualin
Classe '90, nato e cresciuto tra benzina e gasolio, è il classico "petrolhead". Si è umilmente autoproclamato "Re dell'Universo Racing presso PlayStationBit". Appassionato di tutto quello che corre e vola, sta vivendo il suo sogno scrivendo di videogiochi e pensandoci dalla mattina alla sera. Nei momenti liberi guida la sua moto supersportiva e si diverte a spaventare le vecchiette ai semafori.