Home ConsoleNews PS5Electronic Arts svela la ricchissima colonna sonora di EA SPORTS FIFA 23

Electronic Arts svela la ricchissima colonna sonora di EA SPORTS FIFA 23

Electronic Arts ha svelato la colonna sonora ufficiale dell’attesissimo EA SPORTS FIFA 23, condividendo i ritmi che accompagneranno i giocatori attraverso il più vasto FIFA fino ad oggi. Con oltre cento brani di artisti diversi, la nuova colonna sonora di FIFA 23 sfida i generi, includendo voci da tutto il mondo. Una serie di artisti di fama mondiale, come Bad Bunny e Yeah Yeah Yeahs, oltre a stelle nascenti, come Baby Tate, Ibeyi e Pheelz. L’ampio elenco di brani incarna la natura ricca e globale del calcio.

I fan possono anche mostrare il loro sostegno ai loro musicisti preferiti attraverso le divise FIFA Ultimate Team. Questo sono state disegnate da artisti tra cui Jack Harlow, ROSALÍA, Pheelz, Central Cee e altri ancora. I kit personalizzati, pensati per rappresentare la personalità di ogni artista, saranno sbloccabili attraverso una serie di obiettivi a partire dal 27 settembre.

Il menu colonna sonora dà il benvenuto ai giocatori in FIFA 23 con 57 nuove melodie dei preferiti dai fan tra cui FKA Twigs, Flume, MILKBLOOD, Phoenix, Sampa The Great, ODESZA e altro ancora. La playlist mostra un’ampia varietà di suoni, che vanno dal cantante pop angolano, PONGO, all’artista hip hop argentino, Trueno e oltre.

Inoltre, la colonna sonora VOLTA FOOTBALL di quest’anno cattura l’atmosfera autentica e audace del calcio di strada con brani di Nas, Denzel Curry, Quevedo, Remi Wolf e altri. La miscela accuratamente curata di hip hop, danza alternativa, elettronica e musica pop trasporta i giocatori direttamente nel gioco del calcio di strada. La colonna sonora di FIFA 23 è ora disponibile per lo streaming su Spotify. I fan sono invitati a rimanere sintonizzati per entusiasmanti aggiornamenti sulla colonna sonora entro la fine dell’autunno.

Articoli correlati

Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.