Home ConsoleNews PS5Hogwarts Legacy: tanti dietro le quinte nel video "Making the Music"

Hogwarts Legacy: tanti dietro le quinte nel video “Making the Music”

Warner Bros. Games e Avalanche Software hanno reso disponibile il video “Making the Music”, nel quale sono presenti diversi contenuti da dietro le quinte della realizzazione di “Overture to the Unwritten” e di altri brani che saranno presenti in Hogwarts Legacy, in arrivo il 10 febbraio 2023.

In “Making the Music” il team di compositori e produttori di Hogwarts Legacy portano i fan dietro le quinte permettendo loro di dare un’occhiata ai processi decisionali e alla complessità richiesta dal creare un nuovo brano orchestrale ambientato nel mondo magico del 1800. Il compositore chuck e. myers “sea” descrive cosa ha significato lavorare negli ultimi quattro anni su Hogwarts Legacy, un progetto che capita una volta nella vita. Il produttore Nathan Ayoubi discute invece di come la musica di Hogwarts Legacy migliori l’esperienza complessiva del giocatore per il suo essere al contempo nuova e fresca ma anche nostalgica. Il compositore Peter Murray racconta, infine, come la squadra abbia bilanciato questa nuova composizione originale con la musica dei film, mentre il compositore J. Scott Rakozy descrive la musica come stupore infantile e meraviglia.

Per creare l’antica melodia di Hogwarts il team ha utilizzato strumenti unici come la “lastra del tuono” – un enorme pezzo di metallo – e un telefono ad acqua per riprodurre i suoni della magia. Poiché la musica rappresenta ogni movimento che il giocatore fa nel gioco, i compositori hanno dovuto bilanciare il lato più oscuro del gioco con corde emotive lente. Questo per aiutare a guidare il giocatore e migliorare l’esperienza complessiva. Esplorando le sale comuni in ciascuna delle case di Hogwarts, il team ha infuso diverse personalità dinamiche attraverso l’uso della musica. La colonna sonora originale diventa quasi un personaggio aggiuntivo nel gioco, immergendo il giocatore nel complesso mondo magico del 1800.

Per il coro e l’orchestra di “Overture to the Unwritten” sono stati scelti studenti dell’Università dello Utah, della BYU e della Salt Lake Symphony Orchestra, oltre a rinomati artisti come Nicole Pinnell, Nicole Klossner, Ryan Shupe, Abe Kaelin, Bart Olson, John Knudsen e Dune Moss. Girato negli studi musicali di Big Idea a Sandy, Utah e Media Grabbers a North Salt Lake City, Utah, il video del dietro le quinte presenta “Overture to the Unwritten”, la composizione originale dei compositori Chuck e. myers “sea”, J. Scott Rakozy e Peter Murray nell’esecuzione di un’orchestra di 54 elementi diretta da Nathan Hofheins. Il video ufficiale, distribuito ieri, include immagini dell’orchestra e filmati di gameplay che ritraggono il castello di Hogwarts e le vaste aree circostanti, tra cui Hogsmeade, per rivelare la vastità del mondo. Di seguito il video “Overture to the Unwritten”.

I fan possono ora ascoltare in streaming oppure acquistare in digitale “Overture to the Unwritten”. Tutta la musica di Hogwarts Legacy sarà disponibile il giorno del lancio nella Hogwarts Legacy (Original Video Game Soundtrack). Inoltre, le canzoni di Hogwarts Legacy saranno presenti in un secondo album intitolato Hogwarts Legacy (Study Themes From the Original Video Game Soundtrack), che conterrà musica ambientale rilassante, da ascoltare mentre si studia per le lezioni a Hogwarts o in qualsiasi altra scuola. Entrambi gli album saranno pubblicati da WaterTower Music e saranno disponibili su tutti i servizi di streaming digitale.

Hogwarts Legacy è disponibile per il pre-order su PlayStation 5 e PlayStation 4. Per ulteriori informazioni su come prenotare Hogwarts Legacy, visitate il sito ufficiale del gioco. Il lancio mondiale è previsto per il 10 febbraio 2023.

Articoli correlati

Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.