Home ConsoleNews PS4The Game Awards 2021: che cosa sappiamo

The Game Awards 2021: che cosa sappiamo

Si preannuncia un’edizione scoppiettante quella del 2021 per i The Game Awards. La trasmissione, prevista nella notte del 9 dicembre, avrà molti giochi da presentare. Stando alle parole del presentatore Geoff Keighley pronunciate in un podcast di dietro le quinte dello show, più della metà delle presentazioni saranno dedicate ad annunci di titoli nuovi di zecca.

Dallo stesso podcast si evincono tantissimi dettagli sullo show. Alcuni titoli annunciati il prossimo giovedì arriveranno sugli scaffali addirittura non prima di tre o quattro anni. Keighley riconosce come il 2021 sia stato un anno sottotono rispetto al passato, ma per quanto è a conoscenza, definisce il prossimo anno “saturo di uscite”. Questo a causa dei molteplici rinvii dovuti alla pandemia; la condizione ha costretto alcuni publisher a cancellare i propri trailer per l’edizione scorsa e ripresentarli fra una settimana.

Sarà sicuramente un evento carico di contenuti, qualità e curiosità. A cominciare dal primo annuncio “anticipato a metà” dal presentatore, un contenuto visivo legato ai videogiochi; il primo pensiero va irrimediabilmente alla serie HBO di The Last of Us, che potrebbe vedere un primo trailer ufficiale ai TGA. Ne vedremo sicuramente delle belle, complici anche i nuovi ritmi di annunci, più propensi a mostrare nuovi trailer e gameplay che dedicarsi a esibizioni live che, per quanto emozionanti, spezzano solitamente gli entusiasmi.

Con il cuore colmo di desideri e speranze, ci si aspettano tanti annunci da tempo attesi. Crash Bandicoot: Wumpa League è uno di questi, così come The Lord of the Rings: Gollum (da pochissimo confermato all’evento); Saranno poco meno di cinquanta i titoli mostrati, quale desiderate vedere?

Articoli correlati

Andrea Letizia
Cresciuto a pane e Crash Bandicoot, deve la sua conoscenza dell'inglese grazie a uno studio intenso dei dialoghi sottotitolati nei videogiochi. Grande amante degli action RPG e dei platform, dei cani e del wrestling.