Blizzard Entertainment ha pubblicato nella giornata di ieri Salvatori di Uldum, la nuova, avventurosa espansione dell’acclamato gioco di carte digitale free-to-play Hearthstone. Salvatori di Uldum è la seconda parte della trilogia lunga un anno di Hearthstone, con centotrentacinque nuove carte che espandono le possibilità di composizione dei mazzi grazie a nuovi servitori, magie e armi venuti alla luce tra le sabbie dei deserti di Uldum, un’antica civiltà ricca di tombe, potenti manufatti e pericoli dietro ogni angolo.

Salvatori di Uldum segna l’entusiasmante ritorno della Lega degli esploratori: Elise Cercastelle, Brann Barbabronzea, Ser Pinnus e Reno Jackson, quattro dei personaggi più famosi del gioco, divenuti a loro modo ancora più leggendari. Questo quartetto di archeologi in missione ora è dotato di un potente Grido di battaglia, il cui effetto si attiva se non ci sono carte doppie nel mazzo del giocatore.

Salvatori di Uldum è ricco di azione e riprende dal punto in cui si erano fermate l’ultima espansione, L’ascesa delle ombre, e la relativa avventura per giocatore singolo, Colpo grosso a Dalaran. Le buste di carte di Salvatori di Uldum si possono vincere nella modalità Arena di Hearthstone e acquistare con l’oro di gioco o denaro reale allo stesso prezzo delle altre buste di Hearthstone. Inoltre, per un tempo limitato, i giocatori che effettueranno l’accesso otterranno una delle nuove carte Missione Leggendarie, scelta casualmente da questo set.