Stando ad alcune indiscrezioni riportate dal sito Video Games Chronicle, Kenichiro Imaizumi, avrebbe abbandonato Kojima Productions a seguito di alcuni litigi con gli altri sviluppatori del team.

Imaizumi era un veterano di Kojima Productions, ha lavorato per più di vent’anni con Hideo Kojima allo sviluppo dell’intera Metal Gear Solid Saga, in particolare del secondo capitolo Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty, prendendo poi il ruolo di produttore dei capitoli dal terzo fino al più recente Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Dopo l’abbandono di Konami da parte di Kojima, Imaizumi ha seguito i passi del suo capo fino a fondare la nuova Kojima Productions e lavorare al recentissimo Death Stranding, di cui potete leggere anche la nostra recensione, insieme alla guida al platino.

Kenichiro Imaizumi (sinistra) durante la visita di Conan O’Brien presso Kojima Productions.

A quanto pare il producer non avrebbe neanche partecipato al tour promozionale di Death Stranding, unico vero indizio che ci porterebbe a pensare dell’abbandono del team.

Sia Hideo Kojima che Kenichiro Imaizumi hanno preferito non dichiarare ancora nulla riguardo l’argomento; intanto noi preferiamo augurare sempre il meglio agli sviluppatori di uno team più significativi dell’industria videoludica.