A poco più di venti giorni dalla data di pubblicazione ufficiale su Netflix, scopriamo qualche dettaglio sulla trama della serie tv di The Witcher. A fornire maggiori indicazioni sulle gesta che intraprenderà Geralt di Rivia ci ha pensato Tomek Baginski, produttore esecutivo dell’opera.

Il producer ha voluto rassicurare i fan, affermando che la serie non si discosterà troppo dalla trama dei videogiochi sviluppati da CD Projekt RED e da quella dei romanzi di Andrzej Sapkowski. “Sono onesto, lavorare al personaggio di Geralt di Rivia non è stato poi così tanto complesso. La sua storia si presentava talmente bene che non abbiamo voluto cambiare quasi nulla. Ci siamo attenuti abbastanza fedelmente alle opere originali”.

A confermare le parole di Baginski ci ha pensato la showrunner Lauren Hissrich, la quale ha rivelato che l’autore dei romanzi avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella stesura della trama di questa nuova produzione. È importante che la serie racconti la storia di tre orfani alla ricerca del loro posto nel mondo”, avrebbe detto Sapkowski prima di iniziare le riprese.

E secondo quanto riportato dal produttore esecutivo, la storia di questa serie Netflix avrà inizio proprio così. “Geralt è già un uomo maturo, la realizzazione della necessità di avere altre persone nella sua vita è perfettamente in linea con quello che accade nei libri. Non abbiamo dovuto cambiare molto, abbiamo rispettato l’evoluzione del personaggio. Il suo carattere sarà lo stesso di sempre, quello a cui siamo tutti affezionati”.