Con la scorsa guida vi abbiamo illustrato in maniera “aranzullesca” come eseguire un trasferimento dati tra due PlayStation 4, oggi torniamo sull’argomento guide per offrirvi una soluzione per condividere tra più PlayStation 4 i vantaggi di cui dispone un singolo account PlayStation Network, ideale se siete in possesso di due console di casa Sony, come sempre approfondendo i rischi dietro la condivisione.

logo playstation network

In cosa consiste la condivisione di un account?

La condivisione di un account è una “pratica” viva già dall’era PlayStation 3, ma è diventata man mano più rigida a causa di alcune politiche restrittive di Sony. Si tratta essenzialmente di usufruire su più console di tutte le licenze legate a un singolo account, scaricando tutti i giochi acquistati e servendosi di tutti gli abbonamenti a cui si è sottoscritti, tra cui PlayStation Plus, PlayStation Now ed EA Access.

Come faccio a condividere il mio account con un’altra persona?

Per farlo basta creare un nuovo utente sulla PlayStation 4 che riceverà le vostre licenze ed effettuare il login al vostro profilo PlayStation Network. Questo primo passo è piuttosto semplice, ma per mantenere la condivisione anche quando le due PlayStation 4 sono accese allo stesso momento, è essenziale smanettare con l’opzione PlayStation 4 primaria o secondaria. La console legge all’accensione se disponete delle licenze dei software presenti sull’hard disk con un rapido e quasi invisibile check, e affinché funzioni è necessario che l’account detentore delle licenze (da qui “utente A”) effettui almeno una volta a ogni accensione l’accesso al PlayStation Network. Ma il processo avviene in maniera automatica – e soprattutto offline – se l’account è attivato come PlayStation 4 principale.

In parole povere e per farla semplice, l’utente B dovrà accedere al profilo dell’utente A dalla sua console e attivarlo come PlayStation 4 principale per poter usufruire di tutte le licenze (giochi e abbonamenti) senza dover effettuare l’accesso al profilo A ogni volta e giocando comodamente con il suo profilo PlayStation Network. Il profilo A, tuttavia, dovrà scontrarsi con la costante dell’online only – legato però solo all’accensione della console – per certificare di stare giocando con un profilo che dispone delle licenze. Il procedimento è complesso e assolutamente legale se a essere coinvolta è una seconda console di nostra proprietà o che resti in famiglia. La vendita di account da condividere è invece assolutamente illegale e PlayStationBit ne ripudia la pratica.

Cosa devo sapere prima di condividere il mio account? Ci sono rischi?

Le cose più importanti da sapere sono con chi condividerlo e che esiste un limite da non varcare con le condivisioni. Come scritto sopra, dev’essere una persona di cui vi fidate ciecamente. PlayStation 4 ha un limite sicuro di due console attive (a volte è possibile anche con tre console, ma è meglio non sfidare la sorte) e i suoi rischi sono parecchio alti. Se le vostre credenziali dovessero finire in mano a più utenti, effettuando l’accesso in massa (dai tre ai cinque accessi su console diverse) potreste vedere frequenti logout o addirittura sospensioni ed eliminazioni perenni del vostro account PlayStation Network.

In caso di sospensione verrete ammoniti, impossibilitati ad accedere al PlayStation Network e dunque ad aprire i software digitali – in questo caso bloccati da un lucchetto – e giocare online. Anche il vostro profilo verrà chiuso a chiave da Sony, ma contattando l’assistenza sarà ancora possibile recuperare il tutto dietro pagamento di una certa somma (circa cinquanta euro). Verrà spontaneo cambiare immediatamente password. L’ultimo caso parla da sé; se cercherete più volte di beffare il sistema e andare oltre i limiti, Sony non ve le manderà a dire.

playstation 4

Quali sono i vantaggi dietro una condivisione?

Innanzitutto, a trarne beneficio sarà quasi esclusivamente l’utente B, che ora disporrà di tutti gli averi dell’utente A e potrà giocare e ottenere trofei dal suo account senza dover nemmeno effettuare l’accesso a tale profilo. L’utente B potrà servirsi del PlayStation Plus se A dispone di un abbonamento, potrà giocare online e scaricare i titoli mensili (le quali licenze, però, resteranno di A), scaricare allo stesso modo i giochi del catalogo di EA Access e giocare in streaming con PlayStation Now, senza download. L’offerta è sicuramente ghiotta, ma è bene non trascurarne i rischi.

Posso condividere un account anche su PlayStation 3 o PlayStation Vita?

Su PlayStation 3 sì, e molto facilmente. Come su PlayStation 4, basta creare un nuovo utente ed effettuare il login con l’account desiderato, scaricare dal PlayStation Store dell’account “benefattore” quel che si vuole e tornare a giocare con il proprio profilo principale, senza lucchetti e con trofei legati all’account che si desidera. Occhio sempre al limite di condivisioni, andando sul sicuro con sole due console registrate. PlayStation Vita, d’altro canto, è più rigida anche dell’ultima di casa Sony. L’account PSN si lega alla scheda SD inserita nella portatile, per accedere a un altro account sarà essenziale disporre di una seconda scheda SD (o formattare la prima) e legarla al secondo profilo, ma con ciò non potrete sbloccare i trofei sul vostro account personale. Consigliamo quindi di ignorare PlayStation Vita per questo tipo di attività.

Sono stanco di condividere il mio account con altre persone. Come faccio a slegarle dal mio account?

Fortunatamente esiste una soluzione abbastanza pratica per questo. Da browser, accedete al sito ufficiale di PlayStation, cliccate sul vostro avatar nel banner in alto a destra e selezionate Impostazioni account. Da qui, inserita nuovamente la vostra password, avrete a disposizione a sinistra svariate opzioni, selezionate Gestione dispositivi, Sistemi PlayStation (giochi), cliccate sulla console da cui desiderate cancellare il vostro account e seguite le indicazioni a schermo.

Tutto il processo di condivisione sembra ingarbugliato, ma è effettivamente molto semplice da eseguire e da cancellare. Ha i suoi pregi e i suoi difetti, pertanto consigliamo, di nuovo, di provarlo, se necessario, con una console che potete costantemente monitorare, in modo che possiate fare dietrofront in un battito di ciglia in caso la situazione non vi soddisfi.

PlayStationBit ha studiato e provato la condivisione con due PlayStation 3 e due PlayStation 4 senza riscontrare alcun tipo di problema, tuttavia non si ritiene responsabile, in caso di eventuali inconvenienti.

dualshock 4