I giochi in arrivo su iOS e Android 

Unlimitris di Hypothermic Games

unlimitris

Unlimitris, così come si può facilmente intuire dal titolo, è una rivisitazione del celebre gioco del tris che vede affrontarsi due giocatori a colpi di cerchietti e crocette in vastissimi campi da gioco che potranno essere riempiti con una successione di griglie 3×3.

Mi spiego meglio: poniamo che il campo di gioco sia composto da 9×9 caselle, in questo caso i giocatori avranno da riempire 9 campi tradizionali 3×3 che dovranno obbligatoriamente essere completati per intero secondo l’ordine prescelto dagli sviluppatori. Tutto questo cambia radicalmente l’approccio al gioco classico poiché i tris potranno essere completati anche sfruttando le celle di due griglie 3×3 adiacenti e, inoltre, si potranno guadagnare dei punteggi bonus allineando anche più di 3 simboli uguali.

Gli sviluppatori ci hanno garantito che saranno presenti campi da gioco di diverse forme e delle mappe con delle celle annerite che costituiranno un ostacolo al completamento dei vari tris.
Unlimitris è atteso entro la fine dell’anno su iOS e Android.

La nostra impressione: immediato, essenziale, stimolante. Unlimitris rinnova, senza tanti inutili fronzoli, un gioco “storico” e lo adatta perfettamente al mercato mobile.

Ingegnoso! 

 

Blitz: Minigames di Emerald Team

blitz-minigames

I simpaticissimi ragazzi di Emerald Team sembrano aver capito molto bene i capisaldi che un un titolo deve rispettare per avere successo nel mercato mobile: immediatezza, socialità e divertimento.

Blitz: Minigames si presenta infatti come la summa di tutti questi elementi: utilizzando una struttura a multiplayer asincrono ripresa dal celeberrimo Ruzzle, il gioco consente a due giocatori di sfidarsi su una vastissima raccolta di minigiochi, circa 50 nella versione finale, in grado di mettere alla prova diverse abilità quali la memoria, la reattività, la capacità di calcolo e molte altre ancora.

Il gioco è atteso tra novembre e gennaio su iOS e Android.

La nostra impressione: Blitz ha tutte le potenzialità per eguagliare il successo di fenomeni come Ruzzle e Quiz Duello. I minigiochi provati in fiera sono uno più divertente dell’altro e se la versione finale sarà supportata da un’adeguata componente social, siamo certi che sentiremo parlare, meritatamente, del titolo di Emerald Team per molto, molto, tempo. Noi intanto auguriamo a tutti loro un gran successo e non vediamo l’ora di poterci rimettere le mani sopra.

Assuefacente! 

 

Siamo quasi giunti alla fine del nostro speciale, ma se siete curiosi di scoprire il nostro “Best Of The Show” non dovete fare altro che voltare pagina!

1
2
3
4
CONDIVIDI
Articolo precedenteFor Honor, i risultati della closed alpha
Prossimo articoloTekken 7, dubbi sul supporto a PlayStation 4 Pro
Avatar
Sonaro dalla nascita. Muove i primi passi nel mondo videoludico all'età di 5 anni quando gli viene regalata la PS1; scoprendo Crash CTR e Rayman 2: The great escape nasce quella che diventerà la sua più grande passione: i videogiochi. Lo svezzamento passa per l'era PS2 dove il "Trittico" Jak&Daxter/Ratchet&Clank/KingdomHearts, come una freccia di Cupido, rende indissolubile il suo amore per la materia. Al fianco di queste Pietre Miliari è d'obbligo citare anche l'impareggiabile Dragonball Z: Budokai Tenkaichi 3, compagno di mille e uno battaglie con gli amici, nonché responsabile principale della sua miopia. La piena maturità viene raggiunta con il lancio di PS3, la quale gli permetterà di scoprire e apprezzare più o meno tutti i generi esistenti, da Mirror's Edge a Bayonetta, passando per Uncharted, Heavy Rain e molti altri. Tra le altre cose adora Batman e i supereroi (sì, Batman fa categoria a sé) in tutte le salse, la saga di Matrix e i libri di Chuck Palahniuk.

1 COMMENTO

Comments are closed.