Sviluppatore: Radical Fish Games Publisher: Deck13 Piattaforma: PS4 Genere: Action RPG Giocatori: 1 PEGI: 12 Prezzo: 19,99 €

CrossCode ha una semplice grafica a 16 bit, e si colloca tra un action game e un gioco di ruolo old school. Partendo da queste premesse, lo studio tedesco Radical Fish Games, supportato dal publisher Deck13, ci ha messo anima e corpo per creare un prodotto di punta e dobbiamo dire che c’è proprio riuscito. Ecco la nostra recensione.

crosscode

Un gioco nel gioco

L’ambientazione di CrossCode è abbastanza originale, anche se non è una novità assoluta. Dovremo interpretare Lea, un avatar che si risveglia su una nave senza sapere nulla del suo passato. Ben presto verremo a conoscenza che l’avatar che stiamo controllando ha diversi poteri e, dopo un breve tutorial su come usarli, accadrà il primo colpo di scena della trama. Sulla nave su cui siamo ospiti arriverà un super cattivo per analizzare la nuova arrivata. Veniamo così a sapere che gli avatar sono creati per partecipare a un MMO che si svolge in un mondo immaginario chiamato CrossWorld, mondo in cui saremo poco dopo catapultati per sfuggire alle grinfie del malvagio essere volante.

Sfuggiti alle grinfie del cattivone, inizieremo a vagare in questo nuovo mondo e subito incontreremo una ragazza francese, Emilie, con cui inizieremo il viaggio. La particolarità che ci distingue dagli altri giocatori virtuali è che il nostro non sarà un semplice passatempo, ma sarà un viaggio di vitale importanza per recuperare la memoria e… anche altro, che però non vi vogliamo svelare per non spoilerare troppo. Come i normali partecipanti al videogioco, dovremo seguire la trama principale e, se ne abbiamo piacere, esplorare l’incantevole mondo di CrossWorld e far crescere le nostre abilità grazie a innumerevoli quest secondarie.

Accanto alla trama del videogioco in cui siamo immersi, che è abbastanza classica, quello che più ci interesserà è scoprire perché Lea non ricordi nulla. Missione dopo missione, piccoli indizi andranno a formare il puzzle completo e alla fine tutto sarà chiaro ma, attenzione… non tutto è come sembra! Per sapere cosa è successo a Lea avremo bisogno di circa quindici ore saltando tutte le missioni secondarie, cosa che vi sconsigliamo caldamente, in quanto divertenti e varie. Le ore necessarie a completare tutto si attestano sulla quarantina, che per un titolo dal prezzo di circa venti euro è una longevità veramente ottima.

crosscode

La pixel art è un limite?

La grafica di CrossCode è realizzata con la pixel art a 16 bit e i ragazzi di Radical Fish Games hanno fatto un lavoro eccelso. I personaggi e le loro espressioni facciali sono ben curati ed estremamente graziosi; anche quelli secondari sono stati valorizzati e gradevoli da vedere. Ogni ambiente è ben delineato e ce ne sono diversi e variegati; inoltre si può notare il lavoro quasi maniacale di rifinitura e correzione di ogni piccolo dettaglio, con il risultato di avere sempre piacevoli paesaggi da poter ammirare mentre si esplora o mentre la battaglia infuria.

A dire il vero, non ci si potrà distrarre troppo durante le battaglie perché sono in tempo reale e una parte molto importante del nostro viaggio. Il gameplay infatti è un altro dei punti forti di CrossCode; gli sviluppatori hanno giustamente optato per un sistema di combattimento in tempo reale e non a turni. Questo aumenta il coinvolgimento del giocatore che anche negli scontri con i mostri minori non potrà mai sottovalutare il nemico. Durante i combattimenti potremo usare delle abilità particolari; queste sono divise tra arti da mischia, da lancio, da difesa e da spazzata, così da poter variare il nostro stile di lotta con attacchi ravvicinati o altri a distanza. L’albero delle abilità è vario e con l’aumentare dei livelli potremo sbloccare nuovi tipi di attacco o effetti passivi. Il tutto contribuisce alla sensazione di crescita ed evoluzione del personaggio. Avanzando in CrossCode potremo anche sbloccare importanti upgrade che riguardano il controllo degli elementi naturali, come il fuoco o il ghiaccio, che aumenteranno ancora le possibilità di attacco del nostro personaggio.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
Articolo precedenteNioh 2, in arrivo il secondo DLC Oscurità nella Capitale
Prossimo articoloPlayStation 5 ordinabile domani
Avatar
Lo zio "citte", avete presente quello zio strano che fa cose strane in posti strani? Arrampica pareti di rocce su lontane montagne, cammina in bilico su impervi sentieri, fa yoga in mezzo alla spiaggia e poi ve lo trovate in salotto attaccato alla play a giocare senza manco considerarvi? Ecco, sono io!