Sviluppatore: Megagon Industries Publisher: Thunderful Publishing Piattaforma: PS4 Genere: Arcade Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 19,99 €

Se siete amanti dell’adrenalina e della montagna, Lonely Mountains: Downhill fa per voi! La sensazione di potersi schiantare a ogni curva, associata a incantevoli paesaggi, vi farà appassionare a questo gioco in cui la bicicletta e la natura la fanno da padroni. Ecco la nostra recensione.

lonely mountains downhill

Buttati che è morbido

I ragazzi di Megagon Industries hanno creato un gioco semplice ma divertente e sulla semplicità si basa il fulcro del gioco, che è il gameplay. I comandi sono solo tre: pedala, accelera e frena, oltre alla levetta direzionale con cui muovere il ciclista. Intenzionalmente snello, il quadro comandi riesce a farci concentrare sul tracciato da percorrere e non crea distrazioni per il dover schiacciare tasti particolari o combinazioni astruse.

Ma, attenzione, ecco la parola d’ordine: attenzione, perché durante la lunga percorrenza degli accidentati percorsi dovremo essere sempre concentrati, in quanto le variabili che incontreremo saranno molteplici. La principale difficoltà nella discesa sarà quella di mantenere il controllo del mezzo per restare sul sentiero ed evitare gli ostacoli che si trovano al margine del percorso e che, se urtati, distruggeranno inevitabilmente le ruote della nostra mountain bike.

lonely mountains downhill

La montagna più alta da scalare è quella dentro di noi

In Lonely Mountains: Downhill sono presenti quattro montagne e sul fianco di ognuna si sviluppano quattro distinti tracciati, per un totale di sedici. Per poterli scendere tutti dovremo superare delle prove di abilità che consistono nell’evitare di schiantarci troppe volte durante il percorso o di finire la gara con un tempo inferiore a quello prestabilito. Il livello di sfida non è affatto da sottovalutare, infatti ogni minimo errore sarà punito e dovremo ricominciare la discesa da quei santissimi checkpoint che, per fortuna, si incontreranno abbastanza frequentemente durante il percorso.

I tracciati di tutto il gioco sono molto curati e una cosa estremamente interessante è che non offrono un percorso univoco ma, anzi, spingono a esplorare nuovi itinerari, sia per evitare alcuni difficili ostacoli sia per risparmiare secondi preziosi. Quindi non abbiate paura di fare del sano “fuoripista”, ne guadagnerà il cronometro e sopratutto il divertimento.