Sviluppatore: Metronomik Publisher: Sold Out Piattaforma: PS4 Genere: Azione/Avventura Giocatori: 1-2 PEGI: 12 Prezzo: 39,99 €

Il rock, genere musicale che ha spiazzato la società agli inizi degli anni Sessanta, con fan in tutto il mondo e capace di farsi nemici in ogni dove, tra chi crede sia la musica del demonio e chi, invece, porta i suoi esponenti su un piano divino creando miti e leggende al limite del folkloristico.

Immaginate ora che il rock venga cancellato dall’esistenza, dimenticato, e sostituito dall’EDM (Electronic Dance Music), tra l’altro diventando fonte di sostentamento energetica della vostra città. In No Straight Roads di Metronomik succederà letteralmente questo e sarà compito dei videogiocatori riportare in auge la potentissima musica rock e capeggiare tra i distretti di Vinyl City governati dalla cattivissima NSR. Riscaldate plettri, bacchette, chitarre e amplificatori, oggi si suona il rock, ma non senza qualche piccolo intoppo.

no straight roads

A tutto rock!

Benvenuti a Vinyl City, cittadina fittizia in cui la musica EDM regna incontrastata, anche perché è l’unica fonte di sostentamento della città. Ogni cosa dipende dalla musica e tutto è basato su di essa, anche commercio ed economia. Governata dalla NSR, azienda leader del settore, e dai suoi musicisti che a loro volta dirigono i distretti in cui è divisa la città, Vinyl City tentenna ad andare avanti a causa di continui blackout causati dalla scarsa energia prodotta dalla musica che capeggia in zona. Ed è qui che entreranno in gioco i due protagonisti principali: Mayday e Zuke, i Bunkbed Junction, due musicisti rock indipendenti impegnati in quello che è un talent per riuscire finalmente a emergere dalle fogne in cui vivono.

In questo talent show, organizzato dalla NSR stessa, i giudici non sono altro che la leader dell’azienda, Tatiana, e i suoi musicisti, che si riveleranno essere poi i boss da sconfiggere. I due, dopo una strabiliante esibizione che servirà da tutorial, verranno scartati solo perché suoneranno della musica rock anziché della sana EDM. Sarà quindi compito del videogiocatore iniziare una vera e propria rivoluzione musicale basata sulla dipartita dei membri della NSR, con conseguente scalata nella classifica e consenso da parte dei fan che lentamente inizieranno ad apprezzare di nuovo la musica rock.

no straight roads

Bunkbed Junction alla riscossa

Il gameplay di No Straight Roads sarà quasi del tutto basato sulla musica. Durante il talent show, come già detto, si prenderà confidenza con le meccaniche di gioco che uniranno il genere hack ‘n’ slash ai rhythm game. Ascoltando bene la musica si riuscirà a capire quando schivare o contrattaccare i colpi dei nemici con rapide parate o quando sarà possibile attaccare di propria iniziativa, usando i potenti attacchi di Mayday o quelli velocissimi di Zuke. Meccanica che all’inizio può anche risultare simpatica, ma che purtroppo negli scontri seguenti sembrerà perdersi poiché si sarà più impegnati a evitare i pericoli degli scenari che ad ascoltare la colonna sonora, quindi il tutto si ridurrà allo spam convulso dei tasti di attacco.

Durante l’avventura sarà possibile reclutare dei fan, sia sconfiggendo i boss dei quartieri, meccanica sui cui verte tutto No Straight Roads poiché non ci sarà null’altro da fare, che compiendo azioni di ripristino dell’elettricità previa raccolta di batterie denominate “mini qwasa”. Reclutare tanti fan significherà avere un’enorme possibilità di potenziamento, dato che l’albero delle abilità del duetto sarà basato sul numero di seguaci che vi seguiranno durante l’avventura. Questa piccolissima parte gestionale avverrà nelle fogne, rifugio dei due diviso in più settori, tra cui un’officina, una sala tattica e addirittura una zona per concerti abusivi. Un simpatico modo di riempire il vuoto cosmico di Vinyl City con il vuoto cosmico delle fogne in cui, sostanzialmente, non potrete fare nulla di realmente interessante oltre che applicare i potenziamenti alle armi o ai personaggi.