Sviluppatore: NACON Publisher: NACON Piattaforma: PS4 Genere: Periferica Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 169,90 €

Vi avevamo parlato in maniera piuttosto entusiastica dell’ultimo controller NACON che ci è capitato di provare, il Revolution Pro Controller 2, ponendo qualche riserva solamente sul prezzo e sull’impossibilità di scegliere di giocare senza cavo (va bene che un collegamento cablato tra console e controller migliori la latenza, ma imporlo…). Quest’oggi parliamo del REVOLUTION Unlimited Pro Controller, che si pone come erede spirituale dell’ottimo predecessore, con il quale NACON conferma di averci, in parte, ascoltato.

Unboxing

Quello che ci troviamo davanti una volta aperta l’elegante custodia rigida in EVA è simile a quanto di buono visto con il Pro Controller 2. C’è, accompagnato da un panno pulente, il controller Unlimited, che si distingue per una paletta cromatica che va dall’argento al nero, applicata anche ai quattro tasti frontali celebri più noti nelle loro varianti blu, rosa, verde e rossa. Aprendo un piccolo involucro di robusta plastica avremo, in totale, per le mani due paia di copri levette (concave o convesse), tre paia di levette (30°, 38° e 46°) e tre paia di pesetti (2 x 10 g / 2 x 14 g / 2 x 16 g). Infine, ecco la “sorpresa” che abbiamo in qualche modo anticipato e che accompagna il cavo lungo tre metri USB-C, utile sia per il trasferimento dati che per la ricarica: un sensore di inclinazione bluetooth che fa anche da ricettore fino a sette metri, e che quindi sdogana il tabù del gioco necessariamente cablato grazie a un comodo interruttore posto sul retro.

Sappiamo quanto il REVOLUTION Unlimited Pro Controller sia un prodotto pensato esclusivamente per i professionisti, ma dare l’alternativa wireless, a discapito di un po’ di reattività, è comunque cosa buona e giusta. Anche se il controller, attualmente, non è in grado di accendere la console. Tutto questo senza che la chat audio ne risenta minimamente, visto che è supportata, con tanto di tasti sul controller per abbassare o alzare il volume, o anche silenziarla proprio con la pressione del bottone centrale (tenerlo premuto a lungo sarà utile per monitorare lo stato della batteria di 1.300 mAh, dall’autonomia di sette ore), sia nel gioco wireless che wired con un ingresso da 3,5 mm.

Il nuovo controller NACON permette dunque di avere testine e levette intercambiabili, oltre che uno scompartimento nascosto sui due lati delle impugnature dove poter intervenire sul peso, regolandolo. Pad alla mano, la prima sensazione che un utente Sony noterà è la seguente: i due stick analogici asimmetrici, su cui è impossibile esprimere un giudizio, poiché la loro comodità varia in base al gioco e al giocatore. Come si dice, de gustibus non dispuntandum est. Oggettivamente di livello superiore è invece l’impugnatura, di gomma, più “bombata” nella parte inferiore e anche più porosa al tatto, cosa che garantisce una miglior presa, specie nelle sessioni più lunghe e sudaticce.

Non mancano, sul retro, i quattro tasti personalizzabili per la comodità di chi gioca o per creare vere e proprie shortcut, tasti che si aggiungono a tutti quelli che siamo abituati a utilizzare sui nostri DualShock 4. I motori di vibrazione sono anch’essi modificabili, per una minore o maggiore intensità. E tutto questo è fattibile in tempo reale, grazie al tasto relativo al cambio tra le diverse modalità presenti: quella PlayStation 4, con personalizzazione dei tasti di scelta rapida; quella avanzata PlayStation 4, che permette di passare rapidamente a uno dei quattro profili precaricati tramite companion app; quella avanzata PC, per i nostri desktop e laptop con almeno Windows 7 installato. Ma veniamo ora a un altro aspetto cardine del REVOLUTION Unlimited Pro Controller: proprio la companion app.