Sviluppatore: Digital Eclipse Publisher: NIS America Piattaforma: PS4 Genere: Arcade Giocatori: 1-4 PEGI: 16 Prezzo: 39,99 €

SNK. Un nome leggendario che appartiene, purtroppo, alla storia dell’industria videoludica. Per i più piccoli, o per chi malauguratamente non dovesse conoscere quest’azienda, una piccola lezione di storia: SNK è una software house giapponese, fondata nel 1978, che ha contribuito a rendere grande la nostra passione. Durante gli anni Ottanta, infatti, ha dominato la scena dei videogiochi arcade 2D e 3D. Dominato, tuttavia, è forse un termine errato; resterà per sempre nei cuori dei più anziani la rivalità SNK/Capcom e la visione totalmente differente che esse avevano sul concetto di picchiaduro. Nonostante la prima delle due avesse dalla sua una console proprietaria, il Neo Geo, alla fine il roster di Street Fighter ha fatto la differenza. In occasione del quarantesimo anniversario della sua fondazione, SNK, in collaborazione con NIS America e Digital Eclipse, ha pubblicato una collection dei migliori giochi sviluppati.

Un passato glorioso

SNK 40th Anniversary Collection è una raccolta di ben venticinque titoli (quattordici presenti al lancio e undici aggiunti sotto forma di DLC gratuiti) che hanno segnato indelebilmente il decennio che va dal 1979 al 1990, periodo in cui la software house giapponese era ancora conosciuta con il nome di Shin Nihon Kikaku. Tra le varie perle presenti possiamo trovare Athena, platform che all’epoca creò uno scandalo per l’eroina poco vestita, Crystalis, RPG con prospettiva dall’alto considerato come un classico del genere, e la trilogia di Ikari Warriors, sparatutto a scorrimento verticale che trae palese ispirazione dal film Rambo.

In questa collection, tuttavia, sono presenti anche titoli meno conosciuti e apprezzati, come ad esempio Street Smart, Ozma Wars e Vanguard, rispettivamente un primissimo approccio di SNK con i picchiaduro e con gli shooter arcade. La lista dei giochi presenti, insomma, riesce a soddisfare pienamente i palati più sopraffini. Purtroppo il lasso di tempo ricoperto dalla collection non permette ai più giovani di godersi veri e propri capolavori che hanno marchiato l’industria videoludica: le assenze di Metal Slug, l’arcade per eccellenza, di The King of Fighters e di Fatal Fury, due picchiaduro che hanno rivoluzionato il genere, si sentono inesorabilmente.

Il lavoro svolto da Digital Eclipse, software house statunitense specializzata in emulazione e rimasterizzazioni, è eccellente, sia dal punto di vista della giocabilità che per quanto riguarda l’aggiunta di nuove feature. A livello di gameplay, infatti, i giochi della collection rispondono perfettamente ai comandi grazie ai nuovi controlli tramite levette analogiche; caratteristica quasi essenziale al giorno d’oggi ma che molte raccolte retrò non possiedono. Inoltre alcuni titoli presenti sono giocabili sia nella versione originale da cabinato arcade che in quella di porting per console casalinga; idea originalissima che consente di cogliere le enormi differenze prestazionali tra i vecchi sistemi.

Prima di avviare una partita, è possibile selezionare il livello di difficoltà o il numero di “gettoni” utilizzabili. Altra gradevole novità è la possibilità di poter salvare e caricare in qualsiasi momento, oppure di poter andare indietro nel tempo di qualche secondo per porre rimedio a fatidici errori. Si tratta di una serie di piccole migliorie volte a migliorare l’esperienza di gioco e che consentono agli utenti di portare a termine le diverse avventure senza troppi problemi. Per i più pigri, poi, vi è una sorta di modalità cinema, in cui si fa da spettatori a un esperto che completa le diverse avventure; ottimo spunto per osservare come risolvere un determinato puzzle o un dungeon particolarmente complesso. Segnaliamo anche la presenza, non del tutto scontata, del multiplayer locale nei titoli che lo consentivano.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7/10
Articolo precedenteGhostbusters: The Video Game Remastered ha una data di uscita
Prossimo articoloDays Gone, nuova sfida gratuita (e tutta scema) a bordo di un cart da golf
Avatar
Nato con la passione per la PlayStation è cresciuto coltivando l'amore verso tutti i generi di videogames. I suoi hobby, oltre il gaming, sono le auto e la palestra.