Sviluppatore: KT Racing Publisher: NACON Piattaforma: PS4 Genere: Corse Giocatori: 1-2 (Online: 2-8) PEGI: 3 Prezzo: 59,99 €

Anno nuovo, campionato nuovo. Anche in questo funesto 2020 il circus mondiale del Rally è partito da Monaco, per fare poi tappa in Svezia e trovando lo stop forzato dopo la tappa del Messico, a metà marzo. Nonostante gli avvenimenti globali ormai noti a tutti i ragazzi di Kylotonn, nella divisione KT Racing, non si sono persi d’animo e hanno continuato a lavorare al videogioco ufficiale di quest’anno, sfruttando l’esperienza dell’anno passato e cercando di adattarla al contesto attuale. Come sarà andata? Scopriamolo nella nostra recensione.

WRC 9 FIA World Rally Championship

Squadra che vince non si cambia

Come di consueto e come prevedibile, WRC 9 FIA World Rally Championship (d’ora in poi WRC 9) affonda le sue radici nel videogioco dell’anno precedente, utilizzandolo come base di partenza su cui sviluppare ulteriori miglioramenti. Il menù principale ci mette subito a nostro agio con una interfaccia pulita, divisa in quattro categorie e facilmente fruibile a colpo d’occhio. Nella sezione Home avremo un quadro generale con le informazioni fondamentali sul livello raggiunto durante le competizioni online, ci sarà un riquadro per le notizie ufficiali WRC che rimanda al browser, la ripresa rapida dell’ultima competizione affrontata e uno spazio dedicato al conto alla rovescia per la sfida online della settimana.

Andando nella sezione Guida troveremo la carriera, pilastro portante dell’esperienza rallistica di WRC 9, la stagione, la prova a tempo, l’allenamento, l’area test e le sfide. Nell’ultima sezione, dedicata al multigiocatore, avremo a disposizione la modalità schermo condiviso, le sfide online, la sezione Esports e il classico multiplayer in rete, fino a otto giocatori. Sono presenti in totale ventitré auto differenti, divise tra WRC, WRC 2/3, Junior WRC, Leggende e Bonus. Tra le tante meritano di essere nominate sicuramente la Lancia Delta Integrale, la Lancia Stratos e la Lancia 037. Nessuna auto, inspiegabilmente, appartenente al glorioso Gruppo B degli anni Ottanta; chi non avrebbe desiderato guidare la Lancia Delta S4?

Sali in macchina, c’è un Mondiale da vincere

La modalità carriera è il fulcro di tutta l’esperienza in WRC 9 e partiremo come di consueto dal livello di esordiente per scalare le classifiche a suon di vittorie, sperando che arrivi un ingaggio per passare di categoria. Inizieremo potendo scegliere tra le categorie WRC Junior (campionato mono marca alla guida della Ford Fiesta R2) oppure WRC3 (campionato con auto più competitive di diversi costruttori), la prima più consigliata per i neofiti mentre la seconda per i videogiocatori più navigati.

WRC 9 FIA World Rally Championship

Dopo un breve test sullo sterrato per valutare le nostre performance, avremo la possibilità di scegliere per quale squadra correre; successivamente ci ritroveremo nel motorhome e un corposo ma utile tutorial ci spiegherà come sfruttare al meglio tutto quello che un team stratificato può offrire. Dovremo impostare il calendario degli eventi, settimana per settimana; potremo gestire il personale che fa parte del team, diviso in meccanici, agenti, consulenti finanziari e fisioterapisti; avremo facoltà su un ampio albero di ricerca e sviluppo sul quale poter investire i punti abilità guadagnati durante le corse. Potremo inoltre testare l’auto con tutte le impostazioni di assetto che vorremo in una area appositamente dedicata.

La carriera è composta da tutti i rally ufficiali del Mondiale, compresi quelli di Kenya, Nuova Zelanda e Giappone che saranno disputati nel mondo reale solamente il prossimo anno, unendo alle tredici tappe mondiali anche numerosi eventi collaterali tra cui Allenamento (semplici test a tempo), Condizioni Estreme (prove con auto danneggiata e clima inclemente, di notte), Gara Storica (eventi con auto storiche assegnate) oppure Riposo, per consentire ai membri della squadra di recuperare le energie spese durante le numerose trasferte. Questo fa capire quanto profondo sia il sistema gestionale alla base della carriera di WRC 9, molto più complesso di come accadeva gli scorsi anni, che dà finalmente un senso di immersione e di appartenenza al videogioco e che rende l’esperienza sempre più coinvolgente e duratura.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
Articolo precedenteMafia: Definitive Edition, guida alle figurine delle sigarette
Prossimo articoloGhost of Tsushima: Legends e New Game + in arrivo questo mese
Avatar
Videogiocatore dalla fine degli anni '90, mi sono sempre dedicato ai racing game e ho ottenuto discreti risultati negli anni, ora mi diletto nella caccia ai trofei tra lavoro, famiglia e mille impegni personali.